lunedì 12 gennaio 2009

LIBERI DAL PORNO E MASTURBAZIONE

Salve a tutti. Eccomi di nuovo oggi, qui per parlare, come annunciato, di una delle dipendenze più diffuse esistenti. In realtà in questa categoria rientrano a braccetto due fenomeni collegati tra loro: la masturbazione e la pornografia. LA prima è una pratica diffusa da moltissimo tempo, prima ancora dell'avvento di ogni forma di pornografia. Se si fa qualche ricerca su wikipedia o google, si può facilmente trovare le radici antiche di questa pratica.
Innanzitutto va detto, senza più ombra di dubbio o di interpretazione, che la masturbazione è peccato. Molti pensano che ciò è un invenzione di qualche frustrato, ma in realtà la Bibbia ci dice semplicemente che fornicare, concupire sono atteggiamenti immorali e peccaminosi. TAli atteggiamenti sono direttamente collegati alla pratica masturbatoria (la quale è collegata il più delle volte alla concupiscienza delle immagini porno). Non è tutto, la Parola di Dio ci dice di più: "Non sapete che il vostro corpo e' il tempio dello Spirito Santo che e' in voi e che avete ricevuto da Dio? quindi non appartenete a voi stessi." 1Corinzi 6:19; ed ancora: "Non sapete che siete il tempio di Dio e che lo Spirito di Dio abita in voi?" 1Corinzi 3:16; ed ancora: "Infatti quelli che sono secondo la carne, pensano alle cose della carne; invece quelli che sono secondo lo Spirito, pensano alle cose dello Spirito.Ma cio' che brama la carne e' morte, mentre cio' che brama lo Spirito e' vita e pace; infatti cio' che brama la carne e' inimicizia contro Dio, perche' non e' sottomesso alla legge di Dio e neppure puo' esserlo; e quelli che sono nella carne non possono piacere a Dio." Romani 8:5-8.  E potrei continuare all'infinito.
Quindi ciò smente subito i saggi della nostra epoca che affermano che la Bibbia non denuncia mai questo atteggiamento. Premesso, allora, che masturbarsi è contrario alla natura ed immorale, voi volete servire la carne o lo Spirito? Volete che la carne vi trascini sotto il suo giogo oppure volete essere liberi? E per chi dice che masturbarsi non è una schiavitù, ma piacere, li invito a non farlo per più di una settimana. Se siete capaci di resistere mi smentirete. Ma vi assicuro che non ci riuscirete. Soprattutto per chi fa uso di pornografia. La pornografia sottomette la mente impedendole di ragionare secondo Dio. La pornografia vi demonizza il cercello e vi rende schiavi. Non è tutto: dopo un pò vedrete che non vi basterà più; cercherete qualcosa di nuovo. Ed è così che nascono gli stupratori, i pervertiti, i pedofili. La mia non è una visione catastrofica, ma la realtà. Comunque le cose da dire sarebbero migliaia e non basterebbe il mio blog per esaurire l'argomento. Vi chiedo di rivolgervi a Dio e a Suo Figlio. Loro non resteranno sordi al vostro richiamo e ve ne accorgerete. Non pensate comunque che si sconfigge questo male da un giorno all'altro. Ci vuole tempo, cadrete, ma l'importante è rialzarsi e liberare la mente. Pregate, pregate e pregate. Ricordatevi che Gesù è la Via, la Verità e la Vita.
Che Dio vi aiuti e ci doni il Suo Spirito per affrontare questa battaglia.

251 commenti:

  1. gran bel scritto complimenti e avanti . Che il Dio ti benedica.

    RispondiElimina
  2. Ti ringrazio e che Dio benedica anche te.

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  4. Queen dorkè io scrivo per esperienza personale. Anche a me piaceva il porno, ma ho capito quanto maligno e vergognoso ed impuro potesse essere. Hai mai pensato a chi cè dietro? Hai mai pensato allo sfruttamento a cui queste donne o uomini sono sottoposti? Oppure pensi che tutti siano felici di farlo? Io ti dico che la maggior parte di loro ha perso la propria identità, dignità e ormai sono come macchine. Se vai sul sito che ho linkato a fianco (Liberi dal porno) ti accorgerai la situazione di quelle "attrici".

    RispondiElimina
  5. io vii dico che stat dicendo 3000 fesserie perchè la masturbazione fisica è una cosa che ha creato Dio senza la masturbazione fisica non ci sarebbe la scoperta del rapporto sessuale avviene spontanea sin dalla prima volta e poi chi ha detto che è un peccato allora chi vuole avere un figlio e i medici dicono che bisogna fare analisi dello sperma per poter vedere s si è sterili? e allora finiamola io da pastore evangelico vi dico che state dicendo delle fesserie chiaro

    RispondiElimina
  6. Mi meraviglio che sei anche pastore. Come puoi dire che non è peccato quando nel Vangelo e nelle Lettere di Paolo e Pietro vi sono mille riferimenti. CI fu anche un santo, il cui nome mi sfugge, che disse che la masturbazione era addirrittura peggio dell'omicidio perchè si peccava contro il tempio di Dio. E Gesù stesso diceva che seguire i desideri della carne significava morire. In base a cosa dici che è giusto? Allora anche vedere la pornografia è giusto?

    RispondiElimina
  7. angel la pornografia è peccato perchè segui il dominio di satana ma la masturbazione non è peccato certo se ti masturbi d avanti un film porno e normale che è peccato perchè la pornografia è stata ideata dall uomo sotto il dominio di satana ma se tu ami una ragazza è normale che ti masturbi per la voglia di quella donna ma finiamola la masturbazione è peccato volete entravi in quella testa dura che non è peccato che è una cosa ce ha creato la natura si ono poi fate come volete dal pastore evangelico

    RispondiElimina
  8. ""Così dunque fratelli, noi siamo debitori, ma non verso la carne per vivere secondo la carne; poiché se vivete secondo la carne, voi morirete; se invece con l'aiuto dello Spirito voi fate morire le opere del corpo, vivrete.""

    Come vedi questo è solo uno dei mille riferimenti su quanto dannoso sia seguire le opere della carne. E che cosa la masturbazione se non un opera della carne che può renderti schiavo?

    RispondiElimina
  9. Guarda ke io non mi mastrubo da più di una settimana (forse anche un mese quindi posso smentirti....e poi sono un quattordicenne!!!!

    RispondiElimina
  10. Una settimana non vuol dire essere liberi. Ci si accorge della dipendenza da qualcosa solo se ci si vuole liberare. Se tu oggi dicesti tra te e te, che vuoi smettere e che non vuoi più farlo, sentirai il peso su di te che ti costringerà a farlo di nuovo prima o poi. Finché non si ammette il peccato esso ci tiene in pugno. Ricorda questo. E poi sei ancora giovane: sei ancora in tempo per non entrare nella dipendenza. Ti do un consiglio caloroso: stai il più lontano possibile sia dal porno che dalla masturbazione. Un giorno mi ringrazierai, credimi. Che Dio possa renderti libero. Un saluto

    RispondiElimina
  11. ma cosa state dicendo ma siete impazziti? la masturbazione non è peccato se dio non avrebbe creato la masturbazione non vi sarebbe stato mai la scoperta del sesso e siccome il sesso è una esigenza naturale non puoi fare a meno che masturbarti avete gli sperma bloccati nel cervello voi non esiste non dobbiamo essere schiavi della nosttra carne testissimi di cazzo non mi fate parlare volgare che significa di non commettere adulterio nell vostro cuore come andare a letto con una donna e desiuderare la donna del tuo prossimo che non è tua moglie capito e dio perdona queste stronzate perchjè siamo sempre sotto il dominio di satana anche se avessimo 3000 litri di spirito santo dio ci mette alla prova basta appena sento un altra cazzata dewl genere finisce a bordello avete capito siete macchiati con questo cazzo di vizio del prete che vi dice questa stronzata e che vi dovete confessare i preti sono tutti testa di cazzo non sono gente buona i primi a masturbarsi sono loro e poi clinicamente testsato che masturbarsi evita tumori alla prostata

    cordialmente pastore evangeliuco Trillè Daniel

    RispondiElimina
  12. Scusami e tu saresti davvero un pastore? Il linguaggio che usi non è da pastore evangelico, ma da pastore di satana. Te lo dico con il cuore: tu dovresti servire Gesù, ma hai mai udito le tue frasi uscire dalla bocca santa di Gesù? Ha mai visto Lui ammaestrare con i tuoi termini? Prima di parlare, dovresti fare un esame di coscienza a te stesso. Mi dispiace davvero sapere che ci siano simili operai nella vigna di Dio. Tu neghi questo peccato perchè è piacevole. Dici che non è adulterio se non il desiderare la donna di qualcuno: ma non desideri la donna nel tuo atto? Non è proprio quello che ti porta a compierlo? Dovrei io essere stufo di voi e della vostra continua voglia di giustificare l'ingiustificabile, con esempi stupidi e maldicenti. La masturbazione porta l'anima all'oblio e te le dico per esperienza personale. Ti consiglio a tal proposito di visitare la nostra discussione sulla masturbazione che è molto più chiarificatrice di questa: http://amoreperlaverita.blogspot.com/2009/05/masturbazione-e-peccato.html

    Comunque diceva Gesù che un uomo si giudica da ciò che esce dalla sua bocca, poiché ciò che esce dalla sua bocca deriva dal cuore. Se dalla tua bocca esce un simile linguaggio, come sarà il tuo cuore?
    E comunque la tua opinione sarà ben accetta nel topic che ti ho segnalato, dove già molti altri hanno evidenziato l'enormità di questo peccato. Un saluto

    RispondiElimina
  13. La masturbazione non è peccato!ha raggione il pastore trillè che non è peccato il peccato piu grosso non sta nei desideri della carne ma sta nel prostrarsi d'avanti alla madonna e pregarla d'avanti a gesu,ai santi,agl'angeli, se fareste la vera volonta di Dio allora si che capireste tante cose
    1 il comandamento di dio dice io sono il signore tuo dio no avrai altri dei dinanzi a me ,non farti scultura immagine alcuna di cio che è in cielo o sulla terra non ti prostrare e non li servire poiche io sono il tuo dio geloso e punisce l iniquità di generazione in generazione fino alla fine dei tempi quindi il rosario non serve a niente anzi dovreste dire a gesu' mettendovi a faccia a terra sdraiati a terra signore liberami purificami togli il mio affanno dal mio cuore e io ti apriro le porte del cuore e entra spirito santo te lo chiedo nel nome di Gesu il tuo figliolo con te benedetto in eterno e la bibbia dice che l unico mediatore fra l'uomo e Dio è Dio quindi da dove vi salta in mente di pregare padre pio e tutte queste false dottrine? quindi fate quello che vi ho consigliato e vedrete che qualcosa in voi finalmente cambierà Amen!
    garantito
    dal cardinale francesco germano

    RispondiElimina
  14. Il mediatore tra Dio e l'uomo è Dio? Gesù tu non lo consideri nemmeno? E' vero che Dio disse non avrai altri dei al di fuori di me, ma Gesù stesso è poi venuto a dirci: Chi crede in me ha la vita eterna.
    Poi, possibile che non capiate una cosa semplice? Non ci si prostra dinanzi ai santi o alle madonne, ma si prega loro solo in vista di Dio. D'altronde, Dio ha dato alla Madonna il potere di scacciare il male o dimentichi anche la figura della regina prevista nell'Apocalisse? Quando Dio diede i comandamenti, ancora non vi era nè Maria e nè Gesù.
    Tornando alla masturbazione, se tu dici che non è peccato, allora sei un falso cardinale. Anche perchè non mi pare che la Chiesa sia favorevole, oppure sono io che sono impazzito. E comunque, voi uomini di Chiesa, non tutti siete buoni. Gesù disse di non fare ciò che facevano i farisei ipocriti. Tu dicendo che la masturbazione non è peccato, finisci con il portare al male altre anime, quando invece il tuo compito sarebbe quello di condurle da Dio. Cosa ne sai tu di ciò che è giusto o sbagliato? Gesù c'è l'ha detto: Non seguite la carne perchè chi segue la carne morirà. Ma chi muore alla carne vivrà. Rifletti su queste parole e ricordati che tu hai una grossa responsabilità dinanzi a Dio.

    RispondiElimina
  15. A voler essere precisi, il peccato di Onan non consisteva nella masturbazione, ma nello spargere il seme sula sabbia onde non generare un figlio, cosa che lo avrebbe privato dell'eredità del fratello. E' una violazione che si spiega solo alla luce della legge ebraica del tempo, ma che ha dato adito a tanti perniciosi fraintendimenti. Il sesto comandamento dice, in latino, "ne moechaveris", cioè non andare con le prostitute ("moechae"). Come che sia, la carne è debole, e lo spirito fa quello che può. Nessuno è perfetto. Non giudicate e non sarete giudicati.

    RispondiElimina
  16. Anonimo, non ho l'abitudine di cancellare i post, ma il tuo lo devo fare perchè molto volgare e questo la dice tutta sul male che ti porti dentro inconsciamente. Tu sei ancora giovane e chiaramente pensi di essere al centro del mondo, ma verrà il giorno in cui ti accorgerai che queste non sono sciocchezza, ma realtà: basta vedere che tu ne sei già schiavo alla tua età. Questa è la prova evidente del peccato: tu non vuoi credere ora, ma in futuro chissà... quanti come te oggi sono cristiani discepoli di Cristo? Non chiudere dunque la tua porta in faccia all'Unica Speranza che ti porti dietro perchè potresti pentirtene: rifletti sul fatto che non sei immortale e che potresti anche morire: cosa accadrebbe dopo? Sei così sicuro che non ci sia Qualcuno che ti aspetta in quel momento? Comunque se vuoi vedere un pò di testimonianza di ciò che sto parlando ti consiglio di andare sul mio post sulla masturbazione: http://amoreperlaverita.blogspot.com/2009/05/masturbazione-e-peccato.html Un saluto

    RispondiElimina
  17. cari miei La masturbazione è un fattore ormonale e chiaro? non diciamo fesserie non parla la bibbia di non masturbarsi ma tentazione della carne ha diversi significati ma studiate la bibbia come deve essere studiata che nemmeno lo spirito santo avete i cattolici si alla masturbazione no al porno e chiaro!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  18. Caro mio, e cosa è la masturbazione se non una tentazione della carne? Anche il sesso è biologico ed ormonale, ma va fatto solo all'interno del matrimonio. Tu dici che la Bibbia va studiata, ma va studiata nel senso di giustificare le colpe oppure va studiata per capire cosa è sbagliato agli occhi di Dio? Pensaci bene e rifletti: se Gesù vuole che noi diventiamo santi ed Egli ci chiama ad essere come Lui, cosa pensi che Gesù penserebbe di te? Cosa farebbe Lui? Questa è la prova di ogni colpa: tutto ciò che si fa di nascosto è peccato perchè si ha paura della luce visto che la luce smaschera il peccato.

    RispondiElimina
  19. io direi ke la masturbazione...non e poi peccato, ma vedere un porno si!!poi uno la pensi come vuole.

    RispondiElimina
  20. Anonimo, non ciò che tu dici o pensi è peccato, ma ciò che è sbagliato, anche per il minimo, dinanzi agli occhi di Dio lo è. Anche se si ha il minimo dubbio è meglio evitare perchè amare Dio significa anche questo. E poi ricorda questo: la masturbazione è un atto egoistico per il puro piacere personale, mentre Dio ci chiama sempre ad un atto di amore verso gli altri.

    RispondiElimina
  21. Ahimè...Oramai ho perso ogni speranza...Quando la finirà la Chiesa cattolica di continuare con quest'atteggiamento deviante e inibitorio,ai limiti del blasemo?
    Già blasemo,cari ecclesiastici,perchè blasemia non è indice di impducizia o di improperio,è sintomo di menefreghismo verso l'uomo,è sintomo di un atteggiamento mendace ed ipocrita,privo di sensibilità nei confronti dell'animo umano.La Chiesa dovrebbe insegnare ad amare,ad essere liberi di farlo e trasmettere di conseguenza amore.Caro Angel,ti do del tu,mi spiace vedere nel 2010 ancora dichiarazioni di tal genere,non dico che andrebbero censurate,ma di certo messe da parte.
    Innanzi tutto mi preme chiarire che,scientificamente,la masturbazione è l'atto fondamentale ai fini della scoperta sessuale,inoltre c'è sempre stata(sono sicuro che ne sarai a conoscenza,del resto è una pratica conosciuta anche dai tuoi innumerevoli colleghi,specie chi si è macchiato di innumerevoli e schifosi crimini sessuali) e fortunatamente sempre ci sarà.In secondo luogo,per quanto riguarda la pornografia,non credo che sia un prodotto creato da "satana",ma semplicemente da qualche businessman che ha fiutato l'affare,poichè(guarda caso),il sesso è da sempre l'attività più ricercata dagli esseri umani di tutto il mondo.Ne ignoro i motivi,vuoi per un impulso a riprodurre la specie,vuoi per sfogare le proprie ansie e angoscie,la maggior parte di noi peccatori avrà ripercussioni in un'eventuale vita ultraterrena,fatto sta che è così e chiunque è libero di vederli o meno.
    Senza dubbio non sono nessuno per dire ciò,ma visto che a voi piace tanto predicare e quasi mai accettare critiche,spero che il mio messaggio possa essere recepito costruttivamente:a mio avviso,ogni atto,ogni singolo pensiero,ogni minimo sentimento(purchè non sia lesivo nei confronti di persone,animali e vegetali) se è fatto con passione,gioia e spensieratezza è tangibile di amore e l'amore non crea violentatori,assassini e pedofili,casomai a crearli sono devianze e ateggiamenti,mi permetto di ribadire,come il vostro:ipocrita,oscurantista e bigotto,che acuiscono il problema e insabbiano la verità.
    Chiudo dicendo che senza dubbio ai tuoi colleghi,a cui mi riferivo poc'anzi,avrebbe giovato,oltre alle previe cure del caso e a denuncie penalmente valide,una masturbazione sana.

    RispondiElimina
  22. Anonimo,blasfemo è ciò che è contrario e offende Dio, non ciò che si fa per Lui. Detto questo, ciò che tu consideri bigotto è la Verità che non solo Gesù ha ripetuto, ma anche i Suoi apostoli e i Santi (San Tommaso disse che la masturbazione era paragonabile all'omicidio). Questo perchè l'uomo che vuole vivere secondo Gesù, deve seguire le Vie dello Spirito e non della carne. Infatti, San Paolo diceva che chi segue la carne morirà, mentre chi segue lo Spirito vivrà in eterno. Piace l'idea del bigottismo a chi piace troppo seguire la carne e allora cerca giustificazione. Anche a Sodoma e Gomorra giustificavano i loro atti e sappiamo tutti la loro fine. Gesù diceva che guardare una donna desiderandola è già peccato nel proprio cuore.
    In un apparizione, Gesù definì gli uomini dell'epoca (se non ricordo male il 300) disgustosi per questo motivo. Noi non siamo animali, ma uomini e invece di concentrarci sullo Spirito, ci lasciamo andare a tutte le passioni possibili, ponendo il sesso quasi come idolo della nostra vita. Il sesso è dono di unione e di vita: noi l'abbiamo trasformato in lussuria sfrenata e concupiscenza. Il porno non è di satana: forse no, ma durante un esorcismo, un demòne disse che la pornografia stava aiutando a dannare molte anime: trai le tue conclusioni.

    RispondiElimina
  23. sia lodato gesú cristo. complimenti per il sito. viva la croce e la sua resurrezione!

    RispondiElimina
  24. Ti ringrazio molto Anonimo.

    RispondiElimina
  25. grazie Angel per quello che fai Dio ti benedica.

    RispondiElimina
  26. Grazie a te per averlo detto, perchè mi è di grande conforto. Un caro saluto e Dio benedica anche te

    RispondiElimina
  27. Io sono un uomo che ha lottato contro la masturbazione compulsiva e dipendenza da porno per anni.
    Solo da poco tempo mi sono reso conto di quanto sia dannosa la pornografia.
    Continua su questa strada Angel, possa Dio aiutarti e benedirti.

    RispondiElimina
  28. L'importante è che tu ti sia reso conto in tempo di quanto devastante la pornografia può essere. Sono contento che tu sia riuscito a lottare contro questi mali dell'anima. Ti ringrazio e possa Dio benedirti!

    RispondiElimina
  29. Qualcuno può pregare per me ? Sono un uomo disperato. Le mie iniziali sono A.M. Possa il Signore benedire chi lo farà.

    RispondiElimina
  30. Nel mio piccolo, pregherò per te, ma se hai bisogno di aiuto, ora abbiamo creato un nuovo forum di aiuto a questo indirizzo: http://nellavigna.altervista.org/liberidallapd.htm

    Dio ti protegga e ti aiuti! Un caro saluto

    RispondiElimina
  31. La pornografia è l'ultimo dei problemi, ne sto uscendo grazie a Dio, ho molte situazioni problematiche che mi stanno capitando che mi rendono assai depresso ed il diavolo tenta in vari modi; anche col pensiero del suicidio. Grazie Angel basta il poco, ma basta farlo con fede.

    RispondiElimina
  32. Caro Anonimo, il pensiero del suicidio è demoniaco. Non ti lasciar nemmeno prendere per un secondo da un simile pensiero: io ti dico che nessuna difficoltà può essere risolta con la morte. E poi non spetta a noi scegliere quando morire altrimenti sarebbe come ergersi a Dio. Affronta i problemi, gravi che siano, con la fede in Dio sempre con te e se hai bisogno di aiuto, chiedilo a chi ti è vicino. Se vuoi parlarne, io sono qui e poi ci sono anche altri nel nuovo sito della Vigna. Abbi forza e coraggio perchè prima o poi, la luce torna sempre a splendere e il sole torna sempre dopo le nuvole.

    RispondiElimina
  33. Ti ringrazio per le preghiere sincere che hai fatto per me. Mi affido al Signore e cercherò di resistere alle tentazioni e di non seguire ciò che il demonio mi suggerisce. Con affetto ti saluto e ti auguro ogni benedizione di Dio. Grazie per tutto quello che fai. A.M.

    RispondiElimina
  34. Non dmenticarmi Angel. Sono un povero disperato in cerca di un miracolo.
    A.M.
    Dio ti ricompensi.

    RispondiElimina
  35. Non ti dimentico e se avrai fede, nemmeno Dio ti dimenticherà. Forza e coraggio perchè al di là di tutto, c'è sempre la vita e c'è sempre Dio che vale più di ogni altra cosa al mondo. Se hai bisogno di fare due chiacchiere puoi venire o sul sito (nellavigna.altervista.org) dove c'è anche un forum, o se preferisci un contatto privato, contattatami via mail (la trovi sempre sul sito). A presto e Dio ti dia la forza!

    RispondiElimina
  36. Grazie Angel per le tue preghiere. Sicuramente mi hanno aiutato. Quando puoi non dimenticarti di me. Possa Dio benedirti con abbondanza nelle tue necessità. A.M.

    RispondiElimina
  37. Mi fa piacere che ti abbiano potuto aiutare. Abbi sempre fede e le cose le vedrai meno pesanti. Non mi dimenticherò di pregare per te, puoi stare tranquillo. Un caro saluto!

    RispondiElimina
  38. Grazie di cuore Angel. Dio, sono un peccatore. Sono un egoista, un fornicatore, ho fatto bestemmiare mio padre, esasperare mia madre con le mie lagne, ho un fratello molto sfortunato che mi crea continue ansie e preoccupazioni; non ho molti amici, quelli che conosco sono tristi e malinconici. Abbi pietà di me Dio. A.M.

    RispondiElimina
  39. Tutti noi siamo peccatori, nessuno di noi può dirsi nemmeno buono. Pensa che persino Gesù non osava chiamarsi maestro buono! Ma abbiamo la possibilità di migliorare, di fare il bene e di rimediare ai nostri errori: finché c'è vita c'è sempre speranza, questo non scordartelo mai. Si possono compiere molti errori, ma nulla è perduto per sempre perchè Dio è misericordioso e salva. Conosci la Divina Misericordia di Gesù Cristo? Io, recitando la Coroncina, mi sono salvato più volte e mi sono liberato delle mie schiavitù. Non buttarti giù perchè Dio non lo vorrebbe: sappi trovare nella sofferenza, la vicinanza a Cristo che consola sempre. Per ogni cosa, io sono sempre qui o come detto, sul nuovo sito della Vigna insieme anche ad altri come me. Buona fortuna e Dio possa darti la forza di cui hai bisogno!

    RispondiElimina
  40. Ciao Angel, spero che tu stia bene. Non dimenticarti di me nelle tue preghiere.Le preghiere aiutano vero? Ti rinrazio di cuore Angel, il Signore ti benedica sempre con tanta salute.

    RispondiElimina
  41. E preghiere, se fatte di cuore, aiutano sempre! E io ti ricorderò nelle mie sperando che ti possa giovare nella vita. Chiedi e ti sarà dato, questo è ciò che diceva sempre Gesù perchè il Padre ascolta e provvede, anche se con vie a noi sconosciute. Dio benedica anche te, a presto!

    RispondiElimina
  42. Signore grazie che c'è Angel a gestire questo sito che ci ascolta e prega per noi con sincerità di cuore; tu conosci le ansie che affronto ogni giorno vivendo tanti KM fuori casa. Aiutami Tu Maestro buono. Che Angel possa essere benedetto con tanta salute e forza da Te Dio per affrontare al meglio le prove della vita. Amen.
    A.M.

    RispondiElimina
  43. Grazie di questa preghiera e spero vivamente che il Signore ti dia l'aiuto di cui hai bisogno tu per superare gli ostacoli della vita. Il pensiero che un giorno tutto sarà finito, ti dia ancora più forza perchè il Regno dei Cieli è vicino.

    RispondiElimina
  44. State attenti che quel sito , liberi dal porno.org ,è gestito da pastori evangelici che utilizzano nei loro discorsi brani tratti dalla Bibbia fasulla ed eretica di Re Giacomo .

    RispondiElimina
  45. Ti ringrazio della segnalazione: l'avevamo messo perchè prima non avevamo altri siti, ora abbiamo il nostro sito personale e quindi possiamo cancellarlo. A presto e grazie per avercelo ricordato!

    RispondiElimina
  46. Dio aiutami mi sento tanto solo. Tu conosci tutti i miei problemi e le mie ansie. Non lasciarmi da solo, ho bisogno del tuo aiuto.
    Tutti se,brano amici ma Tu solo mi sei amico davvero. Se mi lasci Signore potrei ricadere nel peccato per provare il godimento della masturbazione. Dammi forza Dio di rimanere puro. Benedici tanto chi, come Angel, combatte con tenacia il nemico e predica con sincerità il tuo vangelo. Amen. A.M.

    RispondiElimina
  47. A.M. sei sempre nelle mie preghiere: Dio ti custodisca e ti sia scudo contro il maligno e i suoi attacchi. Abbi forza e fede perchè Dio dice che l'uomo non è mai tentato oltre le proprie forze! Un caro saluto!

    RispondiElimina
  48. Grazie Angel...non sai come sono importanti per me queste tue parole.

    RispondiElimina
  49. E questo mi spinge a ripeterle ogni volta che posso. Un caro saluto!

    RispondiElimina
  50. Pur non essendo affatto d'accordo con l'opinione che qui esprimi, la rispetto. Ciò che non trovo giusto è il tuo demonizzare un atto, come quello della masturbazione, che (quando non diventa ossessione e quindi compulsiva) permette di conoscere meglio noi stessi, al fine un domani di poter rendere felice anche la persona che ci starà accanto. Soprattutto, reputo grave, che un parroco (figura rilevante e tenuta in considerazione nella nostra società) si scagli con tanta veemenza nei confronti di chi, liberamente, sceglie di fare questo tipo di esperienza, ed induca nelle miriadi di persone, magari confuse, che hanno letto, leggono e leggeranno questa pagina un senso di colpa che ne minerà per sempre la coscienza e le segnerà in negativo profondamente. Ma al di là di questo è la tua posizione di condanna suprema ad avermi spinto a lasciare un commento, la condanna suprema di chi è certo di essere nel giusto e non si mette in discussione, non contempla di poter sbagliare. E' la condanna suprema dell'integralista, per il quale l'unica opinione giusta è la propria e le altre, in quanto tali, sono automaticamente errate. Condanna suprema che mi pare, tra l'altro, intrisa della superbia di chi non sbaglia mai! Già, la Chiesa non sbaglia mai. Ne sono un esempio lampante gli scandali di pedofilia, che solo recentemente vengono alla luce, e che minano la stabilità stessa della Chiesa! Da che pulpito vien la predica! Caro prelato, cerca di mettere quell'istinto innato della Chiesa di gridare "al rogo, al rogo" e cerca di riconsiderare il significato dell'umiltà, l'umiltà di chi si confronta con gli altri, anziché la superbia e l'ottusità del proferire sentenze vuote ed altisonanti. Ma quanto mi ha più fatto strabuzzare gli occhi è stato il leggere che quanti si masturbano finiranno con il diventare stupratori, tagliagole, pedofili, ecc. Sono affermazioni di una gravità inaudita! E secondo quale criterio scientifico dovrebbe essere così? E fa ridere pensare ad un prelato che si aggrappa a criteri scientifici. Ad intuito sarebbe più facile credere che stupratori e pedofili si celino tra quanti si impongono perentoriamente e compulsivamente di non masturbarsi, non riuscendo così a scaricare mai gli istinti e le pulsioni naturali che esistono nella natura umana, sino ad arrivare al punto di esplodere in stupri e molestie. Con che coraggio un servo di Dio (dei tanti che sono stati scoperti) può ancora guardarsi allo specchio, dopo aver molestato un bambino? Con che coraggio parlerà ai suoi discepoli in nome di Dio, lui che più di chiunque altro si è macchiato di un atto tanto vile quanto ignobile? Inizio a credere che questo tipo di episodi nascano dall'estremismo con cui si vedono atti come la masturbazione, che permettimi di dire, è del tutto innocente, in quanto semplice valvola di sfogo per le pressioni e lo stress, nonché, come già scritto da altri, punto di partenza per scoprire la propria sessualità. Nel secolo dell'ecumenismo e dell'apertura della Chiesa è un colpo al cuore leggere parole come quelle che scrivi, ma ancor di più è leggere i commenti di persone che vi credono come se si trattasse di una verità incontrovertibile (come se ci trovassimo ancora nel Medioevo a far la caccia alle streghe). E si tratta di persone, magari in situazioni di difficoltà, che hanno bisogno di un sostegno cui aggrapparsi, e finiscono con il cedere alla triste politica dell'Ipse Dixit della Chiesa. E' questo il modo di aiutare le persone? Con le minacce e le condanne perentorie? Non credo proprio. Credo solo che ognuno debba trovare dentro di sé la risposta alle domande ed alle esigenze che sorgono naturali con la crescita (e soprattutto nell'adolescenza)e non basarsi sulla stigmatizzazione che persone come te ne fanno, magari costretti a loro volta da convinzioni dubbie od imposte. Ma ahimè, è un'abitudine vecchia, quella della Chiesa, di schiacciare le masse con il proprio potere e autorità, nascondendosi dietro la parola di Dio.

    RispondiElimina
  51. [segue] Che ne è della Chiesa Umile delle origini (quella dei Padri Fondatori, per intenderci), la Chiesa in cui a contare era il benessere del prossimo (e non il suo terrore), la Chiesa in cui la priorità non era agghindarsi di sfarzi ed anelli d'oro, ma assitere i fratelli in difficoltà? Quante cose spregevoli sono state compiute in nome di Dio! E quante se ne compieranno ancora? Sii più aperto mio caro prelato e cerca soprattutto di ricordare che il giudizio spetta solo a Dio e non al Tribunale dell'Inquisizione. E' un peccato vedere che la Chiesa stia fallendo così, ma del resto la Chiesa stessa è fatta di uomini, che in quanto tali possono sbagliare! Se fossi in te, prima di traumatizzare chissà quante altre persone, toglierei il dictat con cui si apre questa pagina ed inviterei piuttosto ad una riflessione consapevole, punto di partenza nell'affrontare qualsiasi tipo di situazione per una persona matura. Saluti.

    RispondiElimina
  52. Bel sermone Xante, peccato che non sono un prete! Forse ho dato questa impressione, ma non sono assolutamente un sacerdote. Ciò che ho scritto in queste pagine è frutto della Verità contenuta nel Vangelo, nella Legge di Dio e nelle Lettere apostoliche. Non siamo noi a decidere ciò che è giusto o ciò che è sbagliato: dall'alto viene stabilito. Ognuno poi è libero di seguire ciò che sente: io non obbligo nessuno a seguire la Legge di Dio così come Dio stesso non ha obbligato noi uomini a seguire i Suoi precetti, pur essendo giusti. é il libero arbitrio! Però se un cristiano, sente che questo atto lo allontana da Dio, allora non può tentare di giustificarlo o di chiudere gli occhi: la coscienza è la nostra guida ed essa ci fa capire quando sbagliamo. Un'altra precisazione: non ho detto che la masturbazione fa nascere futuri stupratori, ma la pornografia la quale è una bestia ancora peggiore: non lo dico io, ma i fatti dicono che quasi tutti coloro che sono stati protagonisti di atti sessuali deviati, sono stati precipui consumatori della pornografia. Infatti, un pornodipendente tende a voler sempre di più, giorno dopo giorno, e si finisce nel cadere negli istinti più animaleschi. La masturbazione forse può essere innocente in età della pubertà quando ancora non si capisce e non si vede: ma un uomo non è un ragazzino e deve accettare le conseguenze delle sue azioni: questo non è spaventare, ma dire e comunicare una realtà che Gesù e gli apostoli ci hanno comunicato. Questa paura è una paura sana perchè allontana le tentazioni, ma il non compiere simili atti non è un peso perchè c'è un motivo in tutto questo: il motivo di conservare pulita la propria anima e il proprio rapporto personale con Dio: se tu non sei credente allora non puoi capire perchè non costruisci un rapporto con Dio. Ma chi costruisce, o tenta di costruire, un rapporto con Dio allora si rende conto del danno che la masturbazione e la pornografia comportano su tale rapporto.
    Tornando alla Chiesa, essa è composta di uomini ed è soggetta agli errori: ma è sospinta dallo Spirito di Dio che l'ha fatta giungere fino a noi nonostante il male che l'ha scossa sin nelle fondamenta. Tutte le accuse che le si rivolgono, anche da te, sono frutto di una campagna anticlericale che punta lo sguardo sugli errori, dimenticando le meraviglie compiute. Se ti fa male vedere la verità che essa racconta e trasmette, allora è un problema tuo: ma se anche gli uomini di Chiesa sbagliano, ciò che la Chiesa dice non è falsità, ma realtà perchè è Dio che parla attraverso di essa. Gesù diceva dei farisei: non fate ciò che fanno, ma fate ciò che dicono: sai perchè? Perchè le parole erano esatte anche se nei fatti erano ipocriti. COsì oggi: guarda a ciò che viene detto e non ciò che viene fatto, soprattutto da una percentuale ridicola posta nel totale del mondo. Saluti a te

    RispondiElimina
  53. Signore anche se mi sento solo ed il mondo non offre altro che sesso facile, egosismo e prepotenza so che non sono solo qui stasera. Grazie per l'amore con cui Angel ci è vicino. Benedicilo con salute e prosperità come tutti noi. Amen. A.M.

    RispondiElimina
  54. Grazie A.M., spero che tu stia un pò meglio e che Dio ti sia di conforto. Ricorda che tu non sei mai solo, nessuno di noi lo è mai perchè c'è Gesù che ci accompagna in ogni momento. Un caro saluto!

    RispondiElimina
  55. Signore ogni giorno sono in mezzo ai lupi, persone che sembrano tanto benevoli ma poi...ti tradiscono con parole e frecciate amare. Vivo qui fuori casa per motivi di lavoro ed a volte è molto dura affrontare tanti giorni. Tu sai benissimo che nella mia città natale ho varie situazioni difficili da affrontare, mio fratello che si sposa a Settembre con l fidanzata disoccupata, che si appoggia a noi economicamente e la parentela invidiosa che ci odia. Affido tutte queste prove a Te Signore, dammi il coraggio di affrontare e di proclamare la verità. Solo Tu puoi provvedere alle mie necessità.Il demonio è lì pronto a stuzzicare con il porno ed il sesso facile per dimenticare i problemi. Benedici con tanta salute Angel che ha aperto questo blog che permette di potermi sfogare. Benedici tutti coloro che lo leggeranno. Amen.
    A.M.

    RispondiElimina
  56. Caro A.M., il demonio è sempre pronto a sfruttare le nostre debolezze: è importante sapere questo e tu lo sai. Abbi fede e vedrai che le difficoltà sembreranno più leggere: a me è accaduto così. Pensa se fossi solo: invece solo non sei perchè Qualcuno veglia sempre su di te, pronto a darti ristoro e refrigerio. Io sono con te e tu sei sempre nelle mie preghiere. Un caro saluto!

    RispondiElimina
  57. caro Angel mi chiamo Maury e sono schiavo della pornografia e della masturbazione e del sesso compulsivo. da diversi mesi frequento con regolarità un gruppo di rinnovamento esono anche in cura psicologica.Daquesto puoi capire quanto la cosa mi stia distruggendo creando dentro di me quelle tenebre che solo Gesù potrà penetrare. per favore ricordati di me nelle tue preghiere. un saluto di pace a tutti

    RispondiElimina
  58. Caro Maury il peccato tende a schiavizzarci, a renderci incapaci di scegliere. MA la scelta noi l'abbiamo e possiamo resistere a tutto perchè non siamo mai tentati oltre le nostre forze. C'è un cammino che bisogna fare e che tu stia ora cominciando a fare: è importante anche che tu cerchi una sana Confessione perchè essa ti aiuta a spezzare le catene del peccato. Io sono stato diverso tempo in balia della dipendenza, però la Confessione e la fede in Cristo Gesù mi hanno liberato dandomi una nuova possibilità di scegliere e cioè di scegliere una vita libera e profumata dell'amore di Dio.
    Vedi, ci troviamo a vivere in un mondo che considera il peccato come normalità e che tende a schiavizzare l'uomo inconsapevole attraverso i canali di informazione: basta accendere una TV per capire come il sesso e la perversione siano ovunque. Per questo il compito nostro diviene difficile: perchè ci troviamo a dover vivere sani in un luogo malato.
    Ma per fortuna, non siamo soli e anche se sembra impossibile, noi abbiamo la forza per poter vivere sani in mezzo ai malati. Spetta a noi richiedere tale forza con la preghiera, con la Confessione e con l'Eucaristia: inoltre, fai come me: quando senti un impulso forte, invoca il nome della SS Trinità: io ripeto sempre nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo e subito dopo l'impulso sparisce.
    Mi ricorderò di te nelle mie preghiere affinché tu possa tornare a vivere in libertà. Un caro saluto e per ogni cosa, io sono qui. A presto!

    RispondiElimina
  59. Grazie Angel per le tue parole di consolazione.
    Io sono tentato di cadere in quel mondo perverso, perchè non mi sono mai sentito molto amato.
    In famiglia e tra parenti spesso ho visto litigi, con mio fratello che ora si sposa anche ... purtroppo spesso mi sento sfortunato. Questa sfiducia mi ha portato spesso a consolarmi con la masturbazione vedendo porno , a soffrire di depressione ed attacchi di ansia.
    Per questo ti sono grato, abbiamo modo tutti noi di poterci consolare e possiamo pregare gli uni per gli altri. Io ti auguro tanta salute e prosperità nel nome di Cristo Salvatore.
    Amen.
    A.M.

    RispondiElimina
  60. Caro A.M., il diavolo è abile a sfruttare le nostre debolezze. Anche io infatti mi rifugiavo in questo mondo perverso perchè non ero felice e a volte mi sentivo triste e allora sfogavo la mia disperazione nella perversione. Fino a quando non mi sono reso conto che c'era Qualcuno che mi amava più di quanto io avessi mai immaginato: quel Qualcuno era Gesù e allora capii che io dovevo lottare per ringraziare Gesù di esser venuto in mio soccorso e di avermi dimostrato come ogni uomo è amato su questa terra. Caro A.m., dobbiamo ricordarci, nei momenti difficili e di depressione, che in noi è sita la Gioia perfetta dello Spirito Santo: non siamo mai soli, non c'è motivo di lasciarsi andare alla depressione perchè Gesù ci ama di un amore incredibile e queste non sono parole, ma fatti veri che io ho avuto la fortuna di sperimentare su mé stesso. Dunque, invece di cadere in un mondo perverso che non ti considera né ama (ma che ti rende schiavo), cadi tra le Braccia di Colui ce ti amava già prima della tua venuta nel mondo: lì troverai la vera consolazione e una ragione per vivere! Un caro saluto e Dio ti conservi lontano dal peccato!

    RispondiElimina
  61. Caro Angel,
    non è per niente facile , io su certe cose non sono proprio fortunato...ho 31 anni e sono un imbattibile zitellone. Se mi dovessi sposare dovrei andare a piedi presso qualche santuario!
    Ti ringrazio dei consigli, Dio ti benedica!

    RispondiElimina
  62. L'amore viene quando meno lo si aspetta! Dicono così, giusto? Vedrai che nel tuo futuro troverai la donna giusta. Se Dio lo vuole, allora la troverai di sicuro! Ma non ti spaventare perchè l'essere single e casto non è una cosa di cui vergognarsi. Abbi fede anche in questo!

    Di nulla, Dio benedica te!

    RispondiElimina
  63. Signore, mi sento solo ed oggi ho ricevuto la brutta notizia che ho un grande molare spaccato da estirpare però confido ancora in Te anche se ho poca fede e tanta paura addosso. La voglia di masturbarmi c'è per fuggire via dai miei problemi. A Settembre mio fratello si sposa, un fratello con il quale non è stato facile convivere a casa...sfortunato su molte cose sicuramente, ma anche spesso prepotente al punto che mia madre nel sentirlo arrivare ha chiuso la telefonata.
    Dio benedici Angel con salute e forza perchè ascoltare oggi non è facile e lui lo fa sempre.
    Amen
    A.M.

    RispondiElimina
  64. Caro A.M., io t ringrazio per il pensiero, ma non pensare che io sia un ascoltatore modello. Ah quante volte volto le spalle per il mio piacere perchè non ascolto e sono sordo! Tutti noi abbiamo tentazioni, cadute, mali che ci tormentano. Ma tutto questo è temporaneo perchè se si persevera e si confida in Gesù, tutto passa. Bisogna solo sapersi affidare a Lui totalmente.
    Anche io ho un fratello di difficile sopportazione, ma questo serve ad accrescere la nostra pazienza che è una gran virtù! Ci sono momenti poi dove è meglio lasciar perdere per non lasciarsi travolgere dalle emozioni negative.
    Io prego per te perchè tu abbia refrigerio nella fede: un caro saluto!

    RispondiElimina
  65. Signore, vivo fuori casa. Nella mia città natale dove tornerò per qualche giorno, ne ho viste tante; amici che tradiscono, parenti spietati ed ora sono testimone di nozze di mio fratello. Dammi forza Dio, perchè il mio cuore vacilla, il porno ed il sesso attirano per domenticare le amarezza della vita. Grazie per Angel e per tutto quello che fà. Benedicilo grandemente e proteggilo, Amen.
    A.M.

    RispondiElimina
  66. Tornare nella propria patria, chissà perchè, è sempre motivo di difficoltà: persino Gesù non era amato nel suo luogo natale, al punto che molti sparlavano di Lui e così non potette nemmeno operare molti miracoli, perchè non vi era fede. Come vedi, anche Gesù ha subito la nostra stessa sorte e ha provato le nostre stesse sensazioni: ma Lui non si rifugiava certo nel male per consolarsi, ma nella preghiera con Dio perchè Dio ricolmava subito il suo cuore di gioia e Gesù si ricordava la Gloria di Suo Padre, ma soprattutto il Suo amore infinito. Il porno e il sesso sono sensazioni temporanee e di pochi momenti mentre la preghiera e lo spirito durano per sempre e la loro consolazione è eterna! Guarda con occhi rivolti all'eterno e vedrai che tutto ti sembrerà meno difficile. Grazie della tua preghiera per me: tu sei nelle mie e ti ricorderò sempre perchè so cosa provi e le difficoltà che affronti. Dio ti custodisca e ti conservi lontano dal male e dalle seduzioni. Possa tu incontrare sul tuo cammino, qualcuno che ti comprenda e ti aiuti e ti faccia dimenticare il male. Un caro saluto!

    RispondiElimina
  67. Buongiorno a te Angel. Il mio problema è che sono solo e non riesco a trovare fratelli che mi aiutino a superare i miei problemi di dipendenza dal porno. Per questo sono capitato qui. Il mondo dove vivo pensa a tutt'altro, sesso con prostitute, arroganza e prepotenza.
    E' molto difficile per me superare le tentazioni; anche se fino ad oggi sono riuscito a cavarmela in un modo o in un altro (e non so come). Mi hai citato l'esempio di Gesù che è giusto, ma Cristo era Dio ed aveva comunione con i discepoli oltre ad avere un rapporto speciale con Suo Padre Celeste. Io sono solo un zitellone segaiolo, traggo forza leggendo o vedendo gente di fede; ma non so se può bastare. Dio sa. Scusa se ti rispondo ma questa è la verità. Buona domenica.

    RispondiElimina
  68. PS avendo anche una difficile situazione familiare e parentale, ho poca stima di me stesso quando mi rapporto anche con le ragazze. Che Dio mi aiuti. Benedica tanto te che hai aperto questo blog. Amen
    A.M.

    RispondiElimina
  69. Caro A.M. io ti comprendo e non lo dico per farti piacere. Anche io vivo la mia fede nella solitudine perchè il mondo che mi circonda è lontano da Dio e molto vicino al male. Per me non è mai facile perchè nessuno, a parte il mio parroco, conosce i tormenti e le sensazioni che provo. Però ho trovato il modo per migliorare ed è stato confidandomi con il parroco, leggendo i testi sacri e creando non solo questo blog, ma anche il sito della Vigna dove Gesù mi ha fatto incontrare persona straordinarie che mi aiutano molto. Poi un giorno non lontano, per lasciare tutto alle spalle, seguirò Gesù con la fondazione della Vigna del Signore nella realtà, in modo da poter dedicare la mia vita a Cristo e ai sofferenti. Devi trovare anche tu un equilibrio e se vuoi, vieni a trovarci sulla Vigna perchè lì si sta creando come una comunità virtuale e ci si sente meno soli. Molti con questi tipi di problemi, ci hanno ringraziato perchè li trovano ristoro dalle tentazioni. E io ringrazi Gesù per questo. Poi cerca di partecipare alle messe e di comunicarti perchè quello è cibo spirituale! Buona Domenica!

    RispondiElimina
  70. Signore, è tanta la disperazione che vedo intorno a me nella mia città...disoccupazione, depressione, rotture di fidanzamento, matrimoniali, malattie, scoraggiamento ed ansie. Tu conosci quali difficoltà stia affrontando ora che mio fratello si sposa. Benedici tutti noi Signore, abbiamo bisogno di Te. Benidici Angel che tanto si prodiga per noi. Amen.
    A.M.

    RispondiElimina
  71. Mi unisco alla tua preghiera, sperando sempre che l'uomo torni sulla retta via che preserva da tutti i mali di questo mondo. Buona Domenica, caro A.M.!

    RispondiElimina
  72. Chiedo scusa ho trovato la sezione giusta Angel.
    Credimi Angle sapere che c'è qualcuno dall'altra parte che legge qualcosa è un conforto per me.
    Mi dispiace che ti scoccio spesso, magari ne avrai le scatole piene dei miei problemi.
    Ieri mio fratello si è sposato, nella gioia ed in una bella festa in cui io ho partecipato come testimone.
    Ho rivisto alcune persone della parrocchia che ho frequentato, alcuni parenti che ovviamente cercano di "minimizzare" i problemi che magari io posso avere o perchè no, la mia famiglia, visto che io lavoro fuori, mio fratello si è sposato e la famiglia si è un pò divisa.
    Ma che gli frega a loro, hanno pensato a realizzarsi non disdegnando di calpestare con le parole gli altri.
    Negli ambienti di "chiesa" non sono stato molto fortunato, già purtroppo non lo sono mai stato con le amicizie; ho avuto molte delusioni, queste e le altre cause citate precedentemente mi hanno spinto più volte a vedere porno e masturbarmi in passato.
    Ora sono di nuovo tentato, ma sò che Dio è più grande dei miei problemi; nonostante ieri ci fossero ben didici sacerdoti e nella parentela della moglie di mio fratello ci siano frati domenicani, io mi sento vuoto, le parole belle non servono, serve la presenza viva di Gesù, la forza dello Spirito che si trovano nella sua Parola. La Bibbia mi sta aiutando molto, mi auguro che una semplice preghiera e la forza della Parola, mi siano di sostegno in questo particolare momento.
    Che il Signore possa benedire Angel nei suoi problemi ed aiutarlo, dargli salute e forza e tante benedizioni.
    Amen.
    A.M.

    RispondiElimina
  73. Un uomo che era afflitto da problemi di droga e alcool, trovò un aiuto insperato: Gesù e la Bibbia. Egli raccontava di come nei momenti di tentazione, apriva la Bibbia che portava sempre con sè, e cominciava a leggere immergendosi in quelle parole di vita e dimenticandosi di tutto. Grazie a questo, è rimasto sobrio per più di quattro anni e poi purtroppo ci ha lasciati, ma almeno ha vinto la sua battaglia sulla Terra e ora può godersi il riposo eterno che si è meritato.
    Questo è un esempio per tutti noi: quando siamo tentati, rifugiamoci nella Bibbia come anche tu stai facendo: hai visto quale sostegno? E' incredibile la sua Potenza.
    Va avanti così e cerca sempre più di immedesimarti in quelle parole per trovare la via e l'equilibrio nella tua vita. Io te lo auguro di cuore e pregherò per questo. A presto!

    PS Non mi scoccia ascoltarvi, altrimenti non avrei aperto questo spazio, giusto? Un caro saluto!

    RispondiElimina
  74. Signore, mio fratello si è sposato ed è stata una bella festa. Grazie di tutto. Io purtroppo mi sento a volte solo e depresso. I miei amici capiscono poco le mie pene, quasi mi deridono, non hanno rispetto neanche per la mia età. E così la mia valvola di sfogo è il porno. Domani partirò con angoscia di aver visto quelle immagini impure. Dio perdonami, ma a volte la tristezza e la solitudine mi assalgono come fiere. Ti ringrazio perchè non mi sono masturbato, ma bastava poco.
    Il porno è micidiale basta dargli uno spiraglio, si prende tutto il resto con gli interessi.
    L'unica soluzione per me è troncare, tagliare di netto.
    Grazie Dio per Angel, non so come faccia ad avere pazienza con dei segaioli e dei fissati come me.
    A lui come a chi prega per me, ogni benedizione.
    Amen
    A.M.

    RispondiElimina
  75. Dare uno spiraglio alla pornografia significa giocare con il fuoco. Se si vuole star bene, bisogna star lontani dalla pornografia prima ancora della masturbazione. Anzi, si può dire, che è più grave la pornografia perchè alimenta la perversione nel cuore e lo rende impuro allontanando così Gesù che non può rimanere nell'impurità. Hai detto bene, devi spezzare il legame, di netto: e per farlo devi cercare l'equilibrio nella tua vita, cominciando con lo stabilire cosa realmente importa per te e quanto importa Gesù. In secondo luogo, per tagliare con il passato, c'è una soluzione: la confessione perchè con essa si spezzano tutti i legami che ci tengono ancorati al passato perchè infonde in noi la misericordia di Dio. Ogni volta che io confesso il mio peccato, mi sento sempre meglio perchè la grazia di Dio torna nel mio cuore. QUesto è un passo importante che non deve essere rinviato.
    Abbi fiducia. A presto!

    RispondiElimina
  76. Dio non lasciarmi nelle spire del porno, mi sento tanto solo. Donami una persona accanto che possa aiutarmi e comprendermi per affrontare insieme il cammino difficile della vita. Ne ho bisogno Signore, perchè subisco pressioni ogni giorno da persone che si spacciano cristiane ma sono traditori che aspettano la mia caduta. Grazie per Angel, Dio. Possa Tu benedirlo e provvedere a tutto ciò di cui ha bisogno ed anche più.
    Amen.
    A.M.

    RispondiElimina
  77. Caro A.M. posso comprendere la tua solitudine e per combatterla c'è il pensiero che Gesù è sempre accanto a noi, anche se invisibile ai nostri occhi umani. I santi erano soli, non avevano qualcuno al loro fianco con cui confidarsi o su cui contare: ma non si abbattevano perchè erano consapevoli dell'enorme forza che Gesù concede a chi Lo invoca, una forza che sconfigge la solitudine perchè mostra nel cuore la vicinanza di Dio. Un caro saluto e abbi fede, sempre!

    RispondiElimina
  78. Signore sono un peccatore.
    Ho bisogno dell'unzione del Tuo Spirito Santo.
    Tu sei Misericordioso Signore abbassi i superbi ed innalzi gli umili, io mi sento indegno quando guardo quella roba, perchè dovrei essere severamente punito.
    Eppure Dio, ci perdoni ci dai Grazia, ci dai una nuova possibilità dove possiamo sperimentare il Tuo Amore e la Tua benedizione.
    Grazie Signore, benedici Angel, che sicuramente è una gran brava persona, benedicilo con salute e forza.
    Amen.
    A.M.

    RispondiElimina
  79. Io ti ringrazio perchè ti ricordi di me nelle tue preghiere: caro A.M., la strada è lunga e tortuosa, ma la meta è un tesoro inestimabile. Quando sei nella tentazione, pensa alla meta eterna, alla meraviglia delle meraviglie e vedrai che ti sentirai meglio. Un uomo che guarda nell'ottica dell'eternità è un uomo saggio che sa capire ciò che realmente conta. I santi lo hanno capito e abbiamo visto tutti cosa hanno fatto per Dio! Un caro saluto e abbi fede in Dio e in Gesù, il più possibile!

    RispondiElimina
  80. Signore grazie per Angel , ti siamo grati ce ci sono persone così che creano blog per aiutarci spiritualmente. Sappiamo che la battaglia si comincia prima nella nostra testa e poi nel nostro spirito.
    Sono attacato, tentato di mollare, ma Tu non ci lasciare Dio, abbiamo bisogno di conoscere la tua bontà e la tua misericordia.
    Aiutami Signore a superare i traumi del passato; le cattiverie subite e le parole amare che pronunciano i miei nemici.
    Le delusioni d'amore fanno male Signore, sentirsi rifiutati è veramente deprimente, ma non abbandono la mia fiducia in Te che hai in mano la nostra vita.
    A Te la gloria.
    Amen
    A.M.

    RispondiElimina
  81. Così sia. Dio ti conceda la vittoria sul male e su ogni schiavitù. Ti saluto con un pensiero di Padre Pio che dovrebbe aiutarti sulla tua strada: Non ti sforzare troppo a vincere le tue tentazioni, giacchè questa violenza le fortificherebbe; disprezzale, non ti ci fermare, non ti ci fissare.
    Un caro saluto!

    RispondiElimina
  82. Signore ho dei parenti malvagi ed egoisti. Tante ce hanno fatte...oggi se ne sentono tante dai tg e purtroppo il demonio opera in modo aberrante. Dio proteggimi dal male, anche se molte volte ho peccato ed a volte ho pensieri impuri, solo Tu puoi concedermi la pace di cui tutti noi abbiamo bisogno.
    La cattiveria e la prepotenza sono di moda, non c'� comprensione.
    Ma solo Tu Signore puoi innalzarci se siamo umili e se confessiamo con sincerit� i nostri peccati.
    Abbiamo bisogno dei tuoi angeli custodi inotrno a noi, del Tuo Spirito Santo che sia la Nostra guida, perch� ogni giorno siamo interrogati, messi alla prova da gente senza fede, arrogante.
    Piet� di noi Signore, concedici salute e forza.
    Benedici Angel con tante grazie e benedizioni.
    Amen
    A.M.

    RispondiElimina
  83. Confidiamo nel Signore e cerchiamo di perdonare chi ci fa torti perchè come noi giudichiamo e perdoniamo così saremo giudicati e perdonati. E' difficile, ma tentare la via della comprensione è un dovere per tutti noi anche se dall'altra parte ci vengono solo schiaffi e tradimenti. Dio ti protegga dal male e ti custodisca nella fede.

    RispondiElimina
  84. Signore, Agostino e Mariarosaria sono una coppia di giovani sposi.
    Agostino, è stato spesso sfortunato nella sua vita, vittima di ossessioni demoniache, sfortunato in amore e tradito dagli amici, a volte tartassato sul posto di lavoro.
    Mariarosaria, una ragazza malata al cuore, ingenua a volte troppo orgogliosa e testarda.
    Disoccupata, si appoggia economicamente sul povero Agostino.
    Agostino, a volte prepotente, svogliato, pieno di insicurezze ha bisogno di preghiera e di conversione.
    Preghiamo per entrambi.
    Grazie mille a chi lo farà con fede e sincerità.
    Scrivo questo messaggio perchè vedo che qui si prega, anche se per una brutta dipendenza.
    Il fratello di Agostino.

    RispondiElimina
  85. Pregherò anche per loro, ma tu fa lo stesso, insistendo e senza mai perdere la fiducia. Santa Monica, madre di Sant'Agostino, ha pregato per buona parte della sua vita prima di ottenere la conversione di suo figlio e poi abbiamo visto chi è diventato Agostino! Tra l'altro tuo fratello porta il suo stesso nome, quindi speriamo bene! Un caro saluto!

    RispondiElimina
  86. disse un vecchio saggio: sperare non significa credere, anche gli atei sperano, i credenti Credono anche se non vedono.
    Pace e bene a tutti.

    RispondiElimina
  87. Quel saggio aveva in parte ragione: anche gli atei sperano, ma in chi sperano? I Credenti credono e sperano in Cristo avendo fede in Lui! Pace a te!

    RispondiElimina
  88. Signore Dio abbi pietà dei miei peccati.
    Tante sono le difficoltà che affronto ed allora guardo porno per ubriacarmi di piacere.
    Grazie a chi pregherà per me su questo blog.

    RispondiElimina
  89. Caro anonimo, il porno non è ma una soluzione nè una valvola di sfogo adeguata. Sarebbe come chi, per sfuggire ai problemi, si rivolge all'alcool o alla droga. I problemi si affrontano con l'aiuto unico di Dio: anche io ho passato momenti difficili nella mia vita e ho commesso l'errore di rivolgermi al porno: ma mi resi conto che era una finzione, una non-soluzione che dura solo il tempo della visione. Poi, quando spegni il pc, ti rendi conto che stai peggio di prima e la tua bassezza morale unita alla perversione crescente ti disgustano. Caro anonimo, rivolgiti a Dio perchè tutti si possono rivolgere a Lui, buoni e cattivi, puri e impuri: basta avere un cuore contrito e la voglia di trovare in Lui l'unico aiuto. Un caro saluto e se ti può far star meglio, pregherò per te! Ma tu, fa lo stesso!

    RispondiElimina
  90. Dio sono solo, le delusioni d'amore che ho avuto ce ne sono......forse troppe cominciano ad essere per la mia età.
    Purtroppo la chiesa , non riesce a darmi quella consolazione e coraggio di cui avrei bisogno.
    Gli amici deludono ........ anche loro con i loro problemi e le loro ansie....ed allora a chi posso gridare aiuto?
    Dio non abbandonarmi, sono capitato in questo blog perchè sto guardando per l'ennesima volta un porno e sento che quello non è la via d'uscita al problema.
    Questa città è devastante, Dio, troppo dispersiva ed io mi sento solo.
    Grazie a chi ha creato questo bel blog ed a tutte le persone che lo frequentano.
    Benedici chi pregherà per me.

    RispondiElimina
  91. Caro anonimo, ciò che alimenta il porno è proprio la delusione, il senso di solitudine e di vuoto. Io le ho provate e tutt'ora ci sono momenti in cui sento tutto questo. Ma a differenza di prima, ho imparato ad elaborare questi momenti e a rifugiarmi nel Signore e nel lavoro che mi ha chiamato a compiere su Internet. Io ti dico solo che puoi trovare un'alternativa al porno e quell'alternativa è seguire Cristo, pregare, leggere la Bibbia e se ti può far star meglio, vieni sul mio nuovo sito: nellavigna.altervista.org. Lì potrai parlare non solo con me, ma anche con altre persone e, forse, a breve anche con un sacerdote. Così potrai ricevere consolazione e nel possibile anche coraggio, anche se quello deriva da Gesù in prima persona. Non scoraggiarti e lotta per essere libero e non uno zombie senza forza di volontà: Dio ci ha creati liberi, con spirito di libertà e non di schiavitù! Dio ti benedica!

    RispondiElimina
  92. Grazie a tutti quelli che frequentano questo blog...è importante sapere che non si è soli.
    Io sono solo, purtroppo questo vizio ce l'ho da quando ero un ragazzo alle scuole medie perchè ero insulatato da alcuni compagni di classe.
    Poi in famiglia con mio fratello le cose non sono andate sempre bene, poi l'azione cattolica dove ho conosciuto poca accoglienza, sfottò, insulti e continui lamenti mi hanno fatto isolare.
    Sono stato posseduto dai demoni, liberato dal tocco dello Spirito Santo e dalla pregghiera di alcuni gruppi di pentecostali, ma purtroppo questo peccato segreto è rimasto.
    Nonostante ciò sono rimasto nella chiesa cattolica.
    La confessione che spesso faccio non riesce a sradicare il problema.
    Sono zitello, ed ho anche una età abbastanza avanzata, purtroppo in amore sono sfortunato; non me ne va bene una.
    Ho letto questo blog e delle persone che scrivono della loro tristezza e purtroppo anche io sono schiavo di quelle perversioni; io non riesco a trovare altro, perchè anche sul lavoro sono stressato pesantemente.
    Che Dio benedica chi pregherà per me e benedica tutti voi amici.
    Al

    RispondiElimina
  93. PS potevo aggiungere che ho dei parenti spesso arroganti, che ce hanno fatte passare...ed anche un cugino fortemente depresso che si sfoga con tutti e bestemmia; una cugina che a 40 anni ancora non riesce a trovare lavoro, suo fratello(cugino) che è spesso in cerca di soldi ed ha molestato mio fratelo in tenera età ma se ne frega altamente rimanendo come un viscido traditore...Dio sa...ed è meglio che mi fermo qui.
    Dio benedica tutti,
    Al

    RispondiElimina
  94. Caro Al, attenzione a non giustificare il peccato! Vedi, pensare in questi termini, potrebbe portare a giustificare ogni sorta di male, anche i più perversi. Dio ci ha dato uno spirito di libertà, per poterlo chiamare Padre e rivolgerci a Lui per ogni cosa. Se diciamo che non è utile o non sufficiente, allora allontaniamo la fede e la speranza dal nostro cuore. Satana semina lo scoraggiamento, la giustificazione e la condanna: noi dobbiamo evitare questo, alzarci e combattere fieramente con le armi della preghiera, della Confessione e della fede in Cristo Gesù. Il fatto che molti ne sono usciti grazie a questo, dimostra la potenza di Cristo che libera spezzando le catene del peccato. Ora, hai avuto una famiglia problematica, ma la risposta a questa situazione non è nel porno, anzi questo ti può portare a divenire proprio ciò che odi. Quindi devi reagire, vedere il lato bello della vita, cercare magari la carità e l'amore e vedrai che le cose miglioreranno. Ogni goccia di sofferenza di oggi corrisponde ad un milione di gocce di bontà e consolazione nel Regno dei Cieli! Guarda le vite dei santi e capirai cosa dico. A presto e Dio ti liberi da ogni tormento

    RispondiElimina
  95. i santi sono irrangiungibili. Io non lo sarò mai. Al massimo, magari, un buon cristiano, ma niente di più.
    Non giustifico il peccato, ma purtroppo a volte ancora ne sono attratto, cosa devo fare?
    Spararmi?
    A volte quando sono stressato, a volte senza una ragione precisa...io sono sincero, credo che questo Dio lo sa.
    E sa che ci metto la buona intenzione per non guardare porno, ma la solitudine è devastante.
    Il sentirsi incompresi fa male.
    Non dirmi che l'amore di una donna non può aiutare, perchè allora ci prendiamo in giro; Dio è importante, ma nella vita di tutti i giorni poi come l'affronti se non sei sposato o stai in compagnia di una donna?
    A meno che uno non decide di farsi sacerdote, ma io quella vocazione proprio non la ho e lo dico sinceramente, perchè di preti impuri purtroppo ne è piena la chiesa; non lo dico io, ma ahimè purtroppo il demonio sotto esorcismo.
    Saluti a tutti,
    Al

    RispondiElimina
  96. Al, se ragionassi così, anche io dovrei tornare da dove sono uscito, e lo stesso vale a fortiori, per un drogato. Un uomo si droga per mille ragioni, il più delle volte perchè non riesce a dare un senso alla propria vita: allora cosa dovrei dirgli per incoraggiarlo a smettere? Dovrei dirgli che la vita ha un senso, un senso grande perchè essa è come un pellegrinaggio a tempo indeterminato verso una meta bellissima. Ma se voglio che smetta, devo anche rimproverarlo e porlo dinanzi alla verità che non c'è scusa per drogarsi poichè la droga distrugge. Ora, il porno è come una droga che si assume per mille ragioni, legate soprattutto alla carenza affettiva. Io so che esso ha effetti distruttivi, devastanti che pongono a serio rischio la mia vita e il mio pellegrinaggio, al punto che pone un ombra sulla meta finale: sarò in grado di raggiungerla ancora? Io non lo so, però so che c'è un modo per esser certi di raggiungerla quella meta e cioè rimuovendo l'ombra. L'ombra è frutto della mia dipendenza, di quello che io considero uno sfogo intimo per tamponare le delusioni della mia vita. Cosa devo fare allora? Rimuovere l'ombra per vedere la meta oppure smettere di lottare, sperando che quell'ombra non mi impedisca di raggiungere la mia meta? Forse l'ombra si diraderà da sola, ma è un ipotesi: allo stesso modo l'ombra potrebbe non diradarsi mai. Così è un uomo che peccando si affida alla misericordia di Dio: Dio potrebbe perdonarlo poiché infinita è la Sua misericordia; ma allo stesso modo non si è certo del perdono perchè ci si rifiuta di lottare per Lui. Nelle Lettere Apostoliche San Paolo dice una cosa chiara: chi segue la carne va incontro alla morte, ma chi segue lo Spirito va incontro alla vita!
    Allora, cosa facciamo Al? Ci mettiamo in un angolo, piangendoci addosso, sottostando alle leggi della carne, oppure ci rialziamo e lottiamo per quello che vogliamo e per Dio? Un uomo di fede, un buon cristiano come dici giustamente tu, deve porsi un obiettivo frutto di una scelta: o seguo Dio o seguo Mammona. Dio mi da garanzia di amore, presente, futuro ed eterno; Mammona mi da garanzia di respiro, di sfogo, di soddisfacimento in questa vita. Quale sarà la mia scelta, Dio o Mammona? L'intera vita nostra è incentrata su questa scelta e una volta compiuta, per spirito di coerenza, bisognerà accettarne le conseguenze. Se scegli Dio aspettati la sofferenza e il travaglio perchè la strada è angusta e tortuosa, ma la meta è una meraviglia infinita e Gesù da refrigerio lungo il cammino per giungervi. Se scegli mammona, potrai divertirti, abbandonarti alle tue passioni, ma la meta sarà un luogo di pianto e stridore di denti.
    Sappi che il porno è frutto di Mammona poiché perverte il cuore e un cuore pervertito non potrà mai essere contrito per Dio e al suo interno non vi sarà mai spazio per l'amore. Vuoi poter amare? Allora svuota il tuo cuore da ogni perversione e comincia a non guardare più il porno, ma seriamente: non con la voglia di chi si iscrive ad una maratona sapendo di perdere, ma come un uomo che si iscrive sapendo di vincere! Se ammetti che puoi vincere, allora hai compiuto metà dell'opera: ma se parti con il pensiero di perdere, allora è tutto inutile e ogni tuo sforzo sarà vano. Rifletti su questo, ti chiedo solo questo perchè mentirei se ti dicessi che hai ragione e che non hai scelta: c'è sempre una scelta anche se satana ci offusca cuore e cervello al punto di non farcela vedere. Tenebra e luce ci sono nel cuore, diceva Papa Pio XII: la tenebra consuma, la luce alimenta.
    Questo discorso vale per te e x i sacerdoti impuri: questi ultimi riceveranno una punizione maggiore, ma non saranno gli unici ad esser puniti.
    Riguardo la donna, non smettere mai di crederci e spera nel Signore: ma ricorda che per ogni cosa, circostanza, c'è sempre un motivo e il dolore di oggi nasconde la gioia di domani!

    RispondiElimina
  97. sono d'accordo su tutto tranne che sulla frase se scegli Dio aspettati travagli e prove.....sinceramente ne ho abbastanza, come sarebbe bello sentire "avrai travagli e prove(certamente), ma in Cristo Gesù sei più che vincitore, quindi abbi fede e vedrai la gloria di Dio"......spesso però queste frasi tratte dalla Bibbia si sentono solo in ambiente evagelico/pentecostale, nella chiesa cattolica solo sofferenza, prove e mazzate.
    Sinceramente il messaggio del Vangelo (buona novella o no?) non attira nessuno in questo modo.
    Grazie dell'incorggiamento, Dio ti benedica in ogni cosa.
    Al

    RispondiElimina
  98. Hai frainteso il senso di quella frase al: il travaglio e la sofferenza sono fisiche, ma l'anima è in estasi! Il travaglio corrisponde agli ostacoli innumerevoli che troviamo lungo il cammino: parlo dell'emarginazione, dell'incomprensione, a volte anche della discriminazione e della persecuzione. Questo rappresenta il travaglio: d'altronde, Gesù ha detto chi mi vuole seguire, prenda la sua croce e mi segua. Se fosse stato un facile cammino, non avrebbe mai parlato di croci da prendere. La tua croce è il porno conseguenza della tua solitudine: la vuoi prendere questa croce oppure no? Se la prendi, è chiaro che avrai momenti difficili, ma la sofferenza che proviamo è nulla in confronto alla gioia che la fede, la castità e l'amore comportano. Io ti ho ripetuto molte volte che devi pensare da vincitore per grazia di Gesù perchè dici che queste cose le senti solo dagli evangelici?
    Sai perchè la Chiesa Cattolica si sofferma sulla sofferenza? Perchè essa è la chiave per entrare in spirito intimo di comunione con Cristo. Quante volte San Pio ha lodato Gesù per le stimmate? eppure esse erano un dolore costante. Ma la sofferenza, vista alla luce di Cristo, è diversa, ha un valore diverso e la si percepisce diversamente, quasi più leggera. Infatti, il giogo non è pesante se lo si porta con fede: così è la porno-dipendenza; se la si affronta con fede non è pesante, ma se ci si lascia prendere da paura, sconforto, mancanza di fiducia, allora il giogo diventa pesantissimo al punto da schiacciarci. Ogni tentazione è così: se le si da importanza, allora ti schiaccia, ma se la si allontana senza nemmeno pensarci, allora diviene più facile da superarla.
    Leggi il Vangelo, ma non entrare in confusione ascoltando campane diverse perchè altrimenti non sarai in grado di cogliere il senso profondo e vero del Vangelo che è l'amore del Padre verso i figli: un amore che premia lo sforzo e ricompensa la fatica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa,Angel mi puoi spiegare perche in israele aspettano ancora il messia ,perche gli islamici (arabi)possono fare sesso con 12 mogli ed anche i pretti ortodossi possono fare sesso con le proprie mogli e nella chiesa cattolica cristiana tutto questo non e ammesso ? Ce un po di contraddizione su quello che succede sulla terra sapendo che dio e unico per tutti ? grazie per una tua risposta .loris

      Elimina
  99. Io so solo che alcuni esorcisti non hanno potuto fare niente con i demoni che avevo addosso ..... la chiesa cattolica dovrebbe rivedere un pò la parola accoglienza, amore e fede in Cristo ma poi, come dice giustamente Padre Amorth (uno dei più grandi esorcisti di oggi), oggi sono pochi i religiosi che credono nell'esistenza del demonio.
    Dietro il porno c'è il diavolo, non pensare che non sappia chi è.
    Chi è stato vessato, o peggio posseduto, sa di cosa parlo.
    I preti che ho conosciuto purtroppo hanno avuto paura.
    Leggo la Bibbia della CEI, quella cattolica al 100%, non solo il vangelo, ma ora preferisco chiudere qui il discorso sennò pensi che voglia fare polemica. Non risponderò più.
    Cercherò di affrontare le tentazioni con il massimo impegno, ma se qualora dovessi cadere mi confesserò, ma sò che Dio non mi manderà una bastonata dall'Alto.
    Perchè Dio sa giudicare bene le nostre azioni, per fortuna meglio di noi!
    Pace,
    Al.

    RispondiElimina
  100. E' proprio questo che volevo sentirti dire e cioè che affronterai le tentazioni. Sapessi quante volte sono caduto io: ma l'importante è rialzarsi. La mia paura era un'altra e da come parlavi avevo percepito una tua arrendevolezza, un senso di abbandono al peccato come valvola di sfogo. Ma ti ripeto, Dio ama i suoi figli e li premia quando si impegnano: il resto non ci compete. Chiaro che dietro questo c'è satana, eccome se lo so considerando ciò che ho passato e il martoriamento psichico che ho subito. Ma questo ci deve spronare a combattere perchè egli non può vincere se noi abbiamo fede: Dio non lascia che il maligno ci tormenti oltre le nostre forze e una volta che siamo stati in grado di dire NO, ci da refrigerio e riposo, in modo che il nostro spirito possa crescere. Da ogni caduta traiamo una lezione: cadendo, impariamo sempre di più fino alla sottomissione totale di questa dipendenza. Abbi fede Al, perchè Dio non abbandona mai i suoi figli; al massimo, siamo noi che abbandoniamo Lui! Pace a te!

    RispondiElimina
  101. Signore sono uno sfigato segaiolo.
    Nessuno mi vuole, sono grande e non ho neanche una ragazza, non ho mai fatto sesso ma solo un mucchio di seghe.
    Leggo di tanti che lottano contro la masturbazione, ma la mia via è solitaria e piena di incomprensioni; si potrebbe definire di merda.
    Non riesco a smettere; se c'è qualcuno che pregherà per me, lo ringrazio, ma sono scoraggiato non vedo una via d'uscita.
    Grazie a tutti.

    RispondiElimina
  102. nessuno più ci pensa...siamo abbandonati anche da Angel che si è rotto le palle delle nostre lagne.
    Che Dio abbia pietà di noi.

    RispondiElimina
  103. Non ti ho risposto perchè non volevo rispondere secondo la mia sensazione del momento. Senti, io ti posso capire come non puoi neanche immaginare. Però non si può pensare in questi termini perchè diventa un'offesa a Dio. Credere in Dio significa avere fiducia che tutto è possibile a Lui. Avere fede in Dio significa affidarsi a Lui e prendere tutto ciò che ci arriva perchè la sofferenza è una parte costante di un cristiano: una lacrima di oggi corrisponde ad una valanga di amore domani. Io ti esorto a rialzarti come un vero uomo e a prendere in mano la Bibbia: immedesimati in essa ed estraniati dal mondo e troverai quello che cerchi. Non si può trascorrere la vita piangendo perchè il male è troppo forte: se Gesù avesse ragionato così, non si sarebbe mai sacrificato e così anche gli apostoli e tutti i cristiani che anche oggi lottano in nome di Cristo, mettendo a rischio la propria vita. Caro A.M. devi capire che il mondo che tanto ti piace è solo un illusione, non è realtà: il porno, il sesso senza amore, il divertimento sfrenato sono solo illusioni. La vera gioia è insita solo in Cristo Gesù e quando sei in pace con Lui non c'è nulla che può turbarti. Va in Chiesa e parlare con un sacerdote perchè è quella la prima via verso la gioia. Forza e coraggio che Gesù ti guarda in ogni momento.

    RispondiElimina
  104. Chi è A.M. ??? Io sono Giovanni un uomo di quasi 40 anni solo come un cane!!! Qui non c'è solo A.M.!!!

    RispondiElimina
  105. Perdona, non scrivendo un vostro nome di riconoscimento, devo interpretare sempre chi mi scrive e le tue parole erano molto simili a quelle di A.m. per questo vi ho confusi. Ma quanto ho detto, vale benissimo per te in quanto stai vivendo una situazione analoga. Spero troverai conforto nel Signore e in quanto ti ho suggerito. A presto!

    RispondiElimina
  106. Solo una richiesta di preghiera per chi può.
    Preghiamo per MariaRosaria una ragazza depressa e sfiduciata.
    Disoccupata da molto tempo, si appoggia economicamente al marito che lavoro con un piccolo stipendio e a noi familiari.
    Che Dio l'aiuti ne ha molto bisogno, l'ambiente circostante purtroppo spesso è ostile.
    Francesco

    RispondiElimina
  107. Pregheremo per lei affinché ritrovi il sorriso e la voglia di vivere: Gesù aiuta sempre chi è infelice e lo consola.

    RispondiElimina
  108. Angel, ti prego di non dire sciocchezze, tu probabilmente hai un'idea deviata e contorta del mondo della pornografia. Innanzitutto sappi che chi lavora in quel campo è felice e non tornerebbe indietro dalla sua scelta. Onestamente, mettiti una mano sul cuore, pensi che sia meglio o più ammirevole andare a lavorare in fabbrica, in un call center, fare l'avvocato piuttosto che girare un film a luci rosse o ballare nudi intorno ad un palo?
    suvvia, io non credo che tu sia così negativo sul genere umano da pensare che otto ore al giorno in catena di montaggio siano meglio o insegnino ad un uomo (o donna) ad essere migliori rispetto ad una vita dove si rappresenta, chiamiamola così, la "versione commerciale dell'amore".
    Io, che nella vita ne ho passate tante, lavorando per 20 anni in una fabbrica di armi nel bresciano, passando per esperienze come musicista heavy metal e infine attore porno ti dico che quest'ultima è stata l'esperienza più bella e quella che mi ha insegnato di più.
    Mi rammarico solo di aver iniziato troppo tardi.
    un caro saluto

    Cesare

    RispondiElimina
  109. Cesare, ti segnalo innanzitutto questo video: http://nellavigna.altervista.org/video.htm

    Da lì capirai il destino di moltissimi protagonisti della pornografia. In secondo luogo, lasciamo ricordarti le statistiche che mostrano come la maggior parte delle ragazze siano state vittime di violenza sessuale o maltrattamenti o abbandono: insomma c'è un esperienza dolorosa alle spalle, a volte causata dagli stessi che poi le sfruttano.
    Tu dici che non c'è niente di male, ma questo è un tuo punto di vista perchè la moralità è un valore oggettivo ed universale: magari, anche un ladro può dire che non c'è nulla di male nel rubare ai ricchi, perchè tanto sono ricchi. Come vedi, giustificare le proprie azioni è molto semplice: più difficile è ammettere che il piacere personale non sempre coincide con i canoni di moralità, etica e giustizia.
    Io ti posso dire che c'è più dignità in un lavoratore che si spacca la schiena per portare il cibo sulla tavola della propria famiglia piuttosto che in un uomo che va alla ricerca di soldi facili, scegliendo la strada meno tortuosa incurandosi di principi e valori.
    Quella che poi tu chiami versione commerciale dell'amore è solo n atto vergognoso che rappresenta l'uomo e la donna come due oggetti da sfruttare per soddisfare i propri bisogni e non mi stupisce il fatto che la maggior parte degli stupratori ha dichiarato di essere porno-dipendente: con il tuo lavoro, tu non insegni l'amore, ma insegni che una donna può essere usata come e quando si vuole per il proprio piacere. Questo genera negli spettatori un senso di desiderio di possesso delle ragazze al punto da considerarle come oggetti e non come persone.
    Il tuo mondo è irreale, robotico e lontano dalla verità dell'amore e del rispetto. Pensaci e ricordati che la vita è ben oltre il proprio piacere e che prima o poi, porterà ad un giudizio, che si creda o meno.

    RispondiElimina
  110. scusa non ti seguo... anch'io ho un'esperienza dolorosa alle spalle, vorrei vedere te a lavorare in un'azienda bresciana quando sei come me un immigrato di colore... e quindi? dovrei continuare perché è più dignitoso?
    Ognuno nasce con una missione da portare a termine, la mia non era certamente quella di produrre strumenti di morte. Allora ho deciso di usare quello che la Natura mi ha dato per fare felice il prossimo. Per te sarà strano ma questo lavoro - per me una missione di pace - mi dà tantissime soddisfazioni, sapere che quello che faccio è visto da milioni di persone, l'affetto che mi dimostrano quando mi riconoscono nei locali o agli spettacoli, ecco, tu non puoi capire quello che sai è solo per sentito dire, cose che hai letto, ma io, io che faccio parte di questa cosa, intorno a me vedo solo amore e sincerità.
    Queste sono le persone con cui lavoro, questi sono i miei fans (tutta gente onesta e buona). Sono pronto a scommettere che nel lavoro che fai tu tutto questo non c'è anzi sicuramente ci troverai acredine, odio, competizione, falsità ecc.
    contento te di vivere tra i falsi...

    saluti

    Cesare

    RispondiElimina
  111. Falso è chi pensa che la strada meno complicata sia quella più giusta. Come fai a far felice qualcuno con il tuo lavoro? Non lo sai che così tu alimenti solo la perversione che si cela nel cuore umano? Mi confermi anche la visione che c'è un motivo che spinge voi a compiere quel lavoro, il che non vi rende liberi di scegliere in senso assoluto. Vedi, tu non riesci a capire che la sessualità è qualcosa di intimo, che va condiviso nell'amore e non nella perversione e nell'impudicizia. Per questo dal sesso nasce la vita proprio perchè esso è un unione di amore; quello che fate in quel mondo è distorcere tutto questo e trasformarlo solo in un gioco perverso, amorale che vi conduce a perdere la dignità di voi stessi. Sai, San Paolo diceva che peccati come la fornicazione erano i peggiori perchè non erano comportamenti esterni, ma atti interni al corpo, atti che profanavano il corpo, membra di Cristo e tempio dello Spirito Santo. Chi deturpa il proprio corpo, come attraverso la vendita di esso, compie un atto intrinsecamente grave che lo trasforma in qualcosa di animalesco. Io so che tu non credi a quello che ti dico, ma la realtà è che ciò che fai, oltre a non darti né dignità e né merito, ti farà un giorno pentire di aver compiuto quella scelta. Non sarà oggi, né domani, ma un giorno tu ti pentirai di aver mai intrapreso questa strada perchè hai seguito il male e dal male non può nascere il bene, ma può nascere solo il male.
    Di chi rimane il ricordo vero? Delle persone che hanno saputo usare la propria vita a favore degli altri, a favore di un ideale. Un uomo che non ha ideali né valori né morale, non è un uomo, ma (scusa la brutalità) è un morto che cammina poiché non vive per il bene più grande, ma vive per sé stesso.
    E lasciami anche dirti che se uno ti ama veramente, ti chiama a sé e ti dice di andar via da quel mondo perchè ci tiene a te. Tu vorresti vedere tua figlia prostituirsi? Vorresti aver visto una persona che tu ami, fare quell'opera? Nessun padre può volere una cosa simile perchè ama la sua figlia e la vuole proteggere dal mondo animalesco. Rifletti su questo e sappi, che c'è sempre una scelta: a volte non la vediamo perchè siamo duri di cuore e tormentati, ma prima o poi, arriva e spetta a noi saperla compiere. saluti a te, sperando tu possa comprendere.

    RispondiElimina
  112. ti sbagli, ti sbagli, ti sbagli!!! è solo un'idea umana che la sessualità debba essere un qualcosa di intimo, è una paura dietro cui si nascondono alcuni, non è un comandamento! è una tua vergogna, come quella di appartarsi per fare i bisogni (non mi pare che ci sia peccato a far pipì) e poi dici pure che fare l'amore è una profanazione del corpo....francamente mi sembra una affermazione pazzesca! da qui a dire che i corpi non debbano mai toccarsi poi ti verrebbe facile, ma questo è assurdo e immondo! una violenza nei confronti dell'amore e dei sentimenti! Un uomo e una donna che non amano ogni minuto, questi si che sono morti che camminano. L'amore, l'aiutare il prossimo in difficoltà sono cosa da portare coi fatti non con le parole. Con le buone parole non fai del bene a nessuno, né a me né ad altri! pensaci

    saluti

    Cesare

    RispondiElimina
  113. E come porti l'amore con il sesso? Il sesso è conseguenza dell'amore e non principio. I sentimenti, come dici tu, sono fatti per essere condivisi con la persona che si ama e non con la prima donna che ci capita a tiro. Questa è immoralità pura. Ti ripeto: tu corresti che tua figlia facesse questo lavoro? Vorresti che si facesse guardare dagli altri mentre si unisce ad un uomo?
    Questa è perversione pura, non amore. Non confondere queste cose che sono nettamente distinte: è proprio la coscienza umana che sa dentro che il sesso è intimità perchè unisce nell'amore e da quest'amore nasce la vita! Caro cesare, ha confusione e cerchi di giustificare ciò che fai, ma la moralità non si piega ai nostri ragionamenti: essa è universale, come diceva anche Kant. Non si può pensare di costruirsi una moralità solo per giustificare sé stessi. La pornografia è pura perversione poiché non mostra amore, ma possesso, libidine, lussuria e fuoco. E quel fuoco, brucia il corpo e lo condanna. Credimi, poiché non è una coincidenza che la stragrande maggioranza degli attori/attrici porno hanno fatto una brutta fine. Pensaci bene

    RispondiElimina
  114. Kant in quanto uomo può sbagliare.
    La morale -permettimelo- è come il buco del culo: ognuno ha il suo, l'idea di moralità universale è una boiata pazzesca. Non farmi venire in mente ragionamenti sull'uguaglianza che a me, immigrato di colore precedentemente sfruttato fanno raccapriccio. Per quanto riguarda il sesso e l'amore (per me indissolubili) ho già tre figlie e in tutta sincerità ti dico, preferirei facessero l'amore in pubblico piuttosto che menare le mani o peggio ancora uccidere. E lo facciano pure con tutti, tanto non c'è consumo o sciupio di corpi, avendo amore anche per se stessi e stando lontano dalle droghe si vive sani per 100 anni.
    tutta la perversione che vedi è solo nella tua testa, derivata da uno stillicidio di indottrinamenti che ti limitano e confondono.
    Il bene e l'amore sono cose che si toccano, che si provano, che lasciano un segno, non chiacchiere e filosofia.

    con affetto

    Cesare

    RispondiElimina
  115. Cesare se mi dici questo, allora non ti posso rispondere più perchè nessuno può voler vedere le proprie figlie trattate come oggetti. Mi dispiace che quanto tu hai subito ti abbia potuto portare su una strada così sbagliata. Spero un giorno comprenderai le mie parole e capirai che la vita di un uomo non si ferma al materiale e al visibile, ma va ben oltre. E che il corpo non ci appartiene nemmeno e che non può esser considerato solo un pezzo di carne come un animale. TI auguro questo e ti auguro di ritrovare i valori e l'onestà del cuore.

    RispondiElimina
  116. Sono un principiante cristiano.
    Anche se c'è scritto in un passo del Vangelo che le prostitute ed i farisei vi precedono nel regno dei cieli, convengo con Angel.
    Sapessi quante prostitute pentite ci sono...forse hanno attraversato esperienze più pesanti della tua.
    Dio ama tutti in modo misericordioso, d'altra parte ha anche detto beati i misericordiosi...ma ciò non toglie che il peccato rimane tale e non è giustificato. Purtroppo il sesso è solo l'illusione della felicità, ma non la felicità.
    Non è che se ci sbattono le mani e siamo apprezzati perchè siamo prestanti sessualmente siamo nel giusto......Dio solo ci giudicherà, non gli uomini.
    Il salario del peccato prima o poi arriva per tutti...magari ad ottanta anni o a cento come auguro a tutti, ma sempre arriverà...di cosa renderemo conto a Lui?
    La gioia del Signore, quella che ti riempie improvvisamente il cuore di speranza, il Suo amore, la Sua guarigione e la Sua Provvidenza, il Suo perdono sono queste le cose che valgono anche più dei soldi e dei piaceri della vita.
    Gesù non ha mai detto di essere poveri, ma di non essere attaccati alle cose di questo mondo; aveva ragione, perchè alla fine dopo quella gioia (effimera) lasciano dietro solo un grande vuoto.

    Un principiante

    RispondiElimina
  117. chiedo scusa sono sempre io.
    Si parla di pubblicani e prostitute, non di farisei...perdonatemi :-)

    RispondiElimina
  118. Caro principiante, non sei poi così principiante perchè sei molto vicino alla Verità evangelica. Capire che non siamo noi a poter giudicare la nostra condotta è un passo fondamentale per capire che un giorno dovremo rendere conto di ogni nostra singola azione. Grazie di esser intervenuto e di aver espresso il tuo parere con umiltà e semplicità. A presto!

    RispondiElimina
  119. chiedo scusa per il tempo a voi sottratto leggendo il mio commento.
    Premetto che non sono uno studioso delle sacre scritture, quindi potrei dire fesserie, ma mi chiedo perchè la masturbazione sarebbe peccato, in quanto è uno stimolo naturale, insito nella natura dell'uomo. Lo stimolo della masturbazione è spontaneo sopratutto nell'adolescenza... quindi perchè condannare una cosa naturale, dato che la natura è stata creata da Dio?
    saluti

    RispondiElimina
  120. Non c'è mai tempo perso quando si discute di cose serie. Penso che il Magistero parli chiaro e spieghi perchè la masturbazione è peccato:

    Dice il Catechismo della Chiesa Cattolica:
    2352 Per masturbazione si deve intendere l'eccitazione volontaria degli organi genitali, al fine di trarne un piacere venereo. « Sia il Magistero della Chiesa – nella linea di una tradizione costante – sia il senso morale dei fedeli hanno affermato senza esitazione che la masturbazione è un atto intrinsecamente e gravemente disordinato ». « Qualunque ne sia il motivo, l'uso deliberato della facoltà sessuale al di fuori dei rapporti coniugali normali contraddice essenzialmente la sua finalità ». Il godimento sessuale vi è ricercato al di fuori della « relazione sessuale richiesta dall'ordine morale, quella che realizza, in un contesto di vero amore, l'integro senso della mutua donazione e della procreazione umana ».

    La Congregazione per la Dottrina della fede, nella Dichiarazione Persona humana (29.XII.1975), afferma: “Anche se non si può stabilire con certezza che la Scrittura riprova questo peccato con una distinta denominazione, la tradizione della Chiesa ha giustamente inteso che essa veniva condannata nel Nuovo Testamento quando questo parla di ‘impurità’, di ‘impudicizia’, o di altri vizi, contrari alla castità e alla continenza” (PH 9).

    Vedi,La sessualità è un dono particolare: è un dono di unione, di amore, di procreazione. La masturbazione è un atto egoista, privo di amore, privo di unione e puramente riferito ad un piacere sterile ed egoistico. Si tratta quindi di un abuso del nostro corpo, tempio dello Spirito Santo. Molti santi l'hanno contestato, alcuni anche in maniera forte come San Tommaso d'Aquino. Inoltre, esso allontana da Dio: infatti, il senso di colpa ci fa star male e non ci permette di esser degni di Lui né di ricevere l'Eucaristia. Per questo va combattuto in quanto chi segue la carne, va incontro alla morte, ma chi segue lo Spirito va incontro alla vita. Non seguite il piacere fisico, ma il piacere spirituale!
    Nell'adolescenza è diverso, perchè l'individuo non è formato, non è in grado di discernere il bene dal male e non ha la capacità di capire il peccato: egli è preda del suo istinto. Ma come dice San Paolo, quando ero bambino ragionavo come bambino, ora che sono adulto ragiono (devo ragionare) da adulto. A presto!

    RispondiElimina
  121. sono l'anonimo di prima,grazie della risposta!

    RispondiElimina
  122. Di nulla, è stato un piacere poterti rispondere!

    RispondiElimina
  123. Ciao Angel,
    ho letto tutti i vostri interventi, li trovo utili ma purtroppo quando non si ha una fidanzata ad oltre 30 anni, si ha una bassa autostima di sè, se come me hai degli amici sfigati, le seghe sei portato a farle.
    Non c'è niente da fare...tu forse hai molta fede...ma se venissi nel mio ufficio dove lavoro e vedessi i miei amici quando torno in ferie in faccia, forse nel porno ci ricadresti anche tu che invece scrivi che bisogna avere fede in Cristo.
    Se puoi prega per me, io mi impegno, ma molto è difficile.
    Un caro saluto.

    RispondiElimina
  124. L'impegno è il primo passo: se non c'è impegno non c'è risultato, questo è certo. Io capisco quanto è dura perchè lo vivo su di me, ogni giorno: però ormai so i meccanismi che portano a cadere e cerco sempre di evitarli chiedendo a Dio di poter esser liberato da questo male che tormenta. Vedrai che, a poco a poco, resisterai sempre di più e alla fine si allontanerà da te. Ci vuole pazienza, forza di volontà e fiducia nel Signore: così la castità, se realmente voluta, diventa una realtà. A presto!

    RispondiElimina
  125. senza fidanzata si sta male...o ci i sega o si va a puttane. Una vita senza l'amore di una donna fa schifo.

    RispondiElimina
  126. E' verissimo...fa veramente schifo. Ecco perchè mi sego, oltre ad avere una vita senza infamia e senza lode sono pure zitellone concordo pefettamente con l'utente sopra.

    RispondiElimina
  127. Innanzitutto, per cominciare, si potrebbe evitare di usare certi termini che denotano una certa volgarità dell'animo umano. E' molto importante correggere anche questi aspetti; in secondo luogo io comprendo le difficoltà che incontrate perchè sono le medesime che incontro anche io. Ma questo non può giustificare il peccato in eterno: c'è bisogno di dimostrare di poter vivere liberi dalla schiavitù del peccato e lo si può fare chiedendo aiuto al Signore. Molti uomini vivono una vita casta perchè hanno poggiato tutto su Cristo: Egli libera dal male, magari non con i tempi che noi ci aspettiamo, ma sicuramente Egli ci libera dal male che ci tormenta. Perchè dunque non iniziare già con il provare? Tentar non costa nulla e chissà se lo spirito non cominci già così a risvegliarsi...

    RispondiElimina
  128. Purtroppo quello che dici Angel può essere vero se seguono i fatti, fatto stà che nella città di merda dove sono nato e torno ogni tanto sono spesso solo o con persone sole come me e spesso guardo filmini porno.
    Per me è una consolazione, perchè a 30 passati ci si sente troppo soli senza l'amore di una donna.
    Fino a quando bisogna aspettare?
    Certo, mi dirai che bisogna avere fede, saper attendere, ma fino a quando?
    Non prendiamoci in giro, sono pochissime le persone (tra la'ltro anche la chiesa stessa non è sempre l'esempio per eccellenza) che vivono la perfetta castità, bisogna davvero essere forti e coriacei come il bronzo, isolati da questa società, perchè il porno è ovunque.
    A me basta poco per andare su quei siti.
    Ho anche problemi familiari e certo questo non mi agevola.
    Eppure credo di sforzarmi per vivere puro e senza peccato.
    Ma è quasi impossibile per me.

    RispondiElimina
  129. Nulla è impossibile se ci affidiamo al Signore. Queste sono le schiavitù del peccato che corrompono l'anima e la portano alla dannazione. Cosa è meglio, soffrire oggi o soffrire in eterno solo perchè si è pensato di non poter combattere? Durante un esorcismo, un demonio disse che la pornografia era l'arma del maligno in questo millennio, un'arma che avrebbe dannato migliaia di anime. Quindi che cosa vogliamo fare? Vogliamo alzarci e combattere per cercare di vincere oppure vogliamo continuare a commiserarci e a lasciar che il demonio ci inganni? Vedi, insieme alla pornografia e alla masturbazione, noi commettiamo un altro peccato ancor più grave: non abbiamo fede che Gesù possa liberarci.
    Invece, avendo fede, la libertà è lì, a portata di mano: certo, bisogna combattere, c'è da soffrire, ma dopo ci sarà la gioia della liberazione.
    Vuoi riempire le tue giornate vuote che ti danno la possibilità di cadere? Allora va in Chiesa, cerca cosa puoi fare, ad esempio come volontariato: insomma, fai in modo di esser impegnato al servizio del bene e vedrai che le cose cominceranno a cambiare. Tutto questo per il tuo bene, perchè così potrai dare una svolta alla tua vita e magari incontrerai la donna che cerchi. Un caro saluto e a presto!

    RispondiElimina
  130. Allora prega per me Angel, io per quanto mi sforzi non ci riesco, vedo brutte situazioni intorno a me, troppa negatività...non riesco a non sfogare in quel modo. Poi vado a confessarmi e dopo 6/7 mesi, di nuovo la stessa cosa.
    Con il volontariato, purtroppo non ho tempo perchè ho da fare, quando ce l'ho vado in depressione, pensando alla mia vita, che sono solo etc e guardo quei siti per consolarmi.
    Che schifo, ma purtroppo è la verità.
    Che Dio abbia pietà di me.

    RispondiElimina
  131. Certamente pregherò per te caro amico, ma tu continua su questa strada: confessati e lotta e ne riceverai benefici. Ricorda che i tempi di Dio non coincidono con i nostri tempi e questo ce lo dimentichiamo spesso. Bisogna però perseverare e i frutti si vedranno, te lo assicuro perchè è avvenuto a tantissime persone. Un caro saluto e a presto!

    RispondiElimina
  132. Angel, ti ringrazio, ma è difficile. E' molto difficile. Se mi dici di frequentare la chiesa, nessuno ti comprende in questo problema.
    Allegeriscono il problema, oppure ti fanno una pezza.
    Se mi dici vai dallo psicologo, bisogna saperlo scegliere, ma ci andrei pure.
    La mia non è una città aperta, ho problemi in famiglia, quindi prima gli altri e nessuno se ne infischia, ma io mi accorgo che per me è un problema.
    In questo forum parliamo solo io e te e siamo sicuramente anche lontani geograficamente, non si può continuare ad andare avanti così.
    Si rischia di ricadere.

    RispondiElimina
  133. L'aiuto psicologico che ti serve è Gesù: per sfuggire le tentazioni, devi rinforzarti lo spirito. Un giorno mi fecerlo leggere la biografia di un wrestler di nome Eddie Guerrero, il quale mi colpì profondamente. Eddie era dipendente dall'alcool in maniera molto forte. Più volte aveva rischiato la vita per problemi legati all'alccol e lui racconta come era certo che nessuno potesse più aiutarlo, visto che nemmeno le cliniche erano riuscite a guarirlo dalla dipendenza.
    Un giorno, dopo l'ennesima caduta tragica, si inginocchiò, gridando e piangendo dinanzi alla Croce di Cristo, mostrando tutta la sua miseria e chiedendo a Gesù di aiutarlo perchè solo LUi poteva fare qualcosa.
    Da quel momento, Eddie non è più caduto nell'alcool ed è rimasto sobrio sino al giorno della sua morte. Mi piace pensare che Gesù lo abbia chiamato a sé dopo che lui aveva combattuto e vinto il suo male grazie alla fede perseverante.
    Nella biografia racconta come sfuggiva alle tentazioni: si portava sempre con sé la Bibbia e ogni qualvolta era solo, l'apriva e si immedesimava in quelle pagine, dimenticandosi del mondo circostante. In questo modo, lo spirito maligno non poteva vincerlo più perchè il suo spirito era troppo forte grazie alla fede in Gesù Cristo.
    Ti ho detto questo per mostrarti come l'aiuto vero non viene dagli uomini, ma da Cristo: a lui devi affidarti più di ogni altra cosa. Quando hai tempo libero, prendi anche tu la Bibbia e leggi, poi prega, rifletti e vai in Chiesa in raccoglimento o a dar una mano al sacerdote se ha bisogno. Più ti allontani dal male e più il male diverrà debole: se al contrario, ti avvicini al male, esso ti divorerà esattamente come dice il Siracide.
    Io pregherò per te e tu fa lo stesso, se vuoi, per me e per te stesso e per tutti coloro che lottano contro queste schiavitù del peccato. La vittoria è già nostra perchè Gesù ha vinto per noi, non per sé stesso, ricordalo!

    RispondiElimina
  134. Grazie Angel, lo prego e lo scrivo, Dio ti benedica...la testimonianza di Eddie Guerrero mi ha colpito, ma nonostante questo è morto giovane, poverino.
    Era un evangelico protestante vero?
    Ti sento pieno di entusiasmo, mi auguro che Dio ti aiuti.
    Amen

    RispondiElimina
  135. Ed io ti ringrazio e spero che Dio possa benedire anche te. Sì, Eddie era un evagelico, ma la sua fede era veramente forte e questo mi ha colpito sinceramente, ispirandomi con il suo esempio.
    E' morto giovane, ma è morto libero: ogni uomo dovrebbe desiderare questo e cioè di morire libero dal peccato, in pace con Dio e pronto per abbracciare il Signore. Ricorda caro amico che, il Regno dei Cieli è la nostra vera casa e che questa vita è solo un pellegrinaggio verso di essa. Chi lo capisce, vive la sua vita più serenamente perchè non teme la morte. Pensa che San Francesco chiamò la morte, sorella!
    Un caro saluto e possa Gesù donarti la libertà!

    RispondiElimina
  136. Difatti non sono libero per niente. Avrò bisogno di molta fede per essere libero. Sono una persona che ha vissuto brutte esperienze anche in famiglia e ciò si ripercuote sul mio carattere molto chiuso, timido e con questo vizio che è diventato lo sfogo principale. Dio aiutami ed aiuta anche chi mi aiuta.

    RispondiElimina
  137. Se crederai realmente di poter uscirne con l'aiuto di Gesù, allora ci riuscirai davvero; ma se in cuor tuo non ci crederai realmente e non avrai il vero desiderio della libertà, allora non ne potrai mai uscire. La fede vuol dire credere nell'impossibile: e chi crede nell'impossibile, prima o poi, ottiene ciò che vuole, credimi! Approfitta della quaresima per far penitenza e per unirti a Dio più profondamente! Dio possa benedirti e accompagnarti in questo cammino di fede e liberazione!

    RispondiElimina
  138. Dio, sono solo come un cane.
    Gli amici mi hanno abbandonato.
    Non c'è mai stato un vero amico nella mia vita, solo opportunisti e sfruttatori.
    Angel sicuramente scriverà di perdonare, ma io non ci riesco, loro mi evitano e si sono comportati da infami.
    Vivo fuori solo in una città che non sempre è stata accogliente nei miei riguardi.
    Ma adesso come farò?
    Mio fratello, a casa ha perso il bimbo che aspettava, una mazzata inaspettata per tutti noi.
    Sono tentato di masturbarmi con il porno, il diavolo si diverte.
    I parenti infami godono.
    Ho oltre 30 anni e non mi chiama mai nessuno, neanche una donna.
    A volte ho anche pensieri di suicidio...Dio non lasciarmi solo.

    RispondiElimina
  139. Nessuno è solo come un cane, perchè il Signore Gesù è vicino a tutti coloro che lo cercano. Carissimo, io ti comprendo perchè nella mia vita anche io pensavo di non avere nessuno: sono stato giù per molto tempo, ma dopo ho scoperto Gesù e ho scoperto la Chiesa e lì piano piano sto crescendo e sto vedendo il mondo con occhi diversi. Vedi, il mondo è difficile, il cammino è tribolato, ma Gesù ce lo rende più lieto: se ti rivolgi a Lui non rimarrai deluso in eterno, credimi. Non sono io che ti chiedo di perdonare, ma Lui: sai, anche noi commettiamo peccati, e tu stesso lo dici; però chiedi il perdono di Dio e vuoi esser perdonato come lo vogliamo tutti noi. Allo stesso modo come noi chiediamo perdono, così dobbiamo esser solerti nel perdonare: è solo attraverso il perdono che si vive senza più odio né rancore né violenza: così si vive liberi!
    Rivolgiti al sacerdote e parlagli con il cuore in mano: ti saprà consigliare, aiutare, indirizzare. Ma se resterai chiuso in te, nel rancore, nell'odio e nella depressione allora non uscirai mai dal tunnel: a volte dobbiamo mostrare coraggio, umiltà e forza perchè solo così ne possiamo ottenere benefici.
    Guarda che parlo per esperienza personale perchè mi sono reso conto che restare chiusi in sé stessi è tremendamente dannoso e si rischia di cadere sempre più in depressione.
    Se vuoi, passa anche dalla Vigna che co-gestisco: nellavigna.altervista.org. E' un sito-comunità; può sembrar poco, ma a volte parlare attraverso una chat può dar fiducia e speranza nell'affrontare la vita quotidiana.
    Quindi, pensa a queste cose, unisciti in preghiera, va in Chiesa, parla con il sacerdote e dimostra di voler rinascere perchè così rinascerai davvero!
    Dio sia con te e ti benedica ogni giorno della tua vita.

    RispondiElimina
  140. Dio aiutaci e benedici tutti noi.
    Amen.

    A.

    RispondiElimina
  141. Dio sono un segaiolo, aiutami ad uscire dalla pornodipendenza.
    Soprattutto perdona i miei peccati, ma oggi il porno è ovunque ed è difficile resistere alle tentazioni.
    Grazie.

    RispondiElimina
  142. Difficile, ma non impossibile. Comincia con il non definirti in modo volgare e cerca di pulire la tua mente dalla spazzatura. E' un cammino lungo, ma bisogna cominciare tutto dalla mente perchè non ci crederai, ma lo stimolo a cadere è mentale. E ricorda che chiedere perdono implica lo sforzo per resistere alle tentazioni perchè viceversa prenderemmo in giro nostro Signore. Un caro saluto e abbi fede!

    RispondiElimina
  143. Salve volevo dire che sono tre mesi e mezzo che non mi masturbo perchè credo sia peccato, ma volevo porre alcune domande:
    - Guardare un film porno senza masturbarsi è peccato?
    - Leggere storie erotiche senza masturbarsi è peccato?
    Senza desiderare nulla in ambedue le occasioni
    Anche se questa non molto inerente:
    -Sognare ad occhi aperti una vita alternativa è peccato?

    RispondiElimina
  144. Carissimo, innanzitutto lasciami dire che sono molto contento che tu non compia più quest'atto impuro da così tanto tempo.
    Rispondendo ai tuoi quesiti, ti posso dire che tutti noi ci siamo posti queste domande e tutti noi, prima o poi, arriviamo alla risposta. Guardare un film porno o leggere una storia erotica ha uno scopo ben preciso: quello scopo è la concupiscenza che accende in noi il desiderio e la passione verso il peccato. Si può giungere a dire tranquillamente che guardare la pornografia sia persino più grave della masturbazione perchè tu così ti abbandoni all'impudicizia, all'immoralità, alla concupiscenza di corpi quasi come se fossero degli oggetti senz'anima. Tutto questo è lontano dalla purezza a cui ci chiama Dio: Egli infatti ci ha costituiti non come oggetti, ma come persone, con un'anima, ed ha fatto in modo che attraverso il rapporto sessuale, maschio e femmina si unissero in amore profondo per divenire una cosa sola e da quest'unione far scaturire la scintilla della vita. Il resto è perversione: la pornografia e le storie erotiche sono una pura perversione del disegno di Dio sulla sessualità che viene dipinta in modo animalesco, macchinoso, totalmente sganciato dall'amore e dalla purezza.
    Chiaramente, prima o poi, abbandonandosi alla visione di questi spettacoli osceni, il demonio entra dentro di noi facilmente, manipolando la nostra volontà e accendendo quel fuoco che solo il peccato può spegnere(non a caso, durante un esorcismo, uno spirito immondo fu costretto a rivelare che la pornografia era una delle cause principali usate da satana per legare le anime a sé e dannarle). Ed è chiaro che arrivi a desiderare una vita diversa, magari una vita dove si è liberi di peccare e di abbandonarsi al piacere. Ma se tu vivi la castità come libertà, intesa non solo come castità fisica, ma anche e soprattutto mentale e spirituale, allora non desidererai altro che vivere la vita in totale purezza perchè la libertà vera si ha solo quando ci si stacca definitivamente da quel mondo perverso. Io ti parlo non come libro stampato, ma come esperienza personale perchè ho trovato la pace e la libertà solo nel momento in cui ho detto basta a tutto ciò che vi era di perverso, inclusa la visione di immagini che seppur non pornografiche, alimentano la fantasia sessuale. Vivi in purezza e capirai anche tu tutte queste cose. Un caro saluto e a presto!

    RispondiElimina
  145. Angel, tutti i tuoi consigli sembrano giusti, ma ti hanno portato dei benefici? Per me è difficile smettere.
    Ho molti problemi, ormai sono arrivato alla conclusione che la città dove vivo, i parenti che ci escludono e ci odiano, le prove della vita, la solitudine, i tradimenti, la prepotenza che si respira in queste strade dove vivo mi portano a rifugiarmi in quel mondo. Può Dio aiutarmi in questo "inferno" ??? Ho paura, paura di non farcela mai!
    Grazie Angel per i tuoi consigli e le tue preghiere.
    Dio ti benedica.
    Amen,
    A.

    RispondiElimina
  146. Caro A., certamente mi hanno portato dei benefici, ma ti dico che ciò che più mi ha beneficiato è stato la fede in Gesù Cristo. Infatti, il pensiero di poterLo far soffrire di nuovo a causa della mia debolezza, mi ha sempre frenato dall'andare fino in fondo. Le tentazioni, infatti, ancora oggi a volte mi colpiscono: ma è il pensiero rivolto a Gesù che mi impedisce di dar ascolto a quelle voci maligne e così, dopo la tempesta, giunge il sereno. La Bibbia dice che se noi rifiutiamo la tentazione, essa va via da noi: e ti confermo che è la verità più assoluta perchè dopo il momento di maggior pressione, quando pensi di non poter resistere, viene sempre il momento del refrigerio, della serenità spirituale e carnale. Tutto sta nel lottare nei momenti difficili, con un NO scritto nel cuore e nella mente. Se invece, ammetti la possibilità, anche piccola, di poter cadere, allora dai prova di non confidare nel Signore e di non credere alle Sue parole: in quel caso, la tua volontà diviene poca cosa dinanzi alla pressione. Affidati a Gesù e ne trarrai il vero beneficio. Un caro saluto e a presto!

    RispondiElimina
  147. la conclusione che la masturbazione sia un peccato è fondata su una teoria, non su basi bibliche fondate e coerenti con il nuovo testamento (visto che viviamo in questa di epoca). sono daccordo invece che spesso porta alla concupiscenza e a desideri nettamente contrari alla purezza di cuore e di mente che Dio vorrebbe. quindi io esamino ed invito ad esaminare questo aspetto e non l'atto in se. tutto è puro per i puri.....e viceversa.

    ha dei riferimenti biblici più concreti per avvalorare la sua posizione ??

    il mio indirizzo mail è: leader500@libero.it

    grazie !

    RispondiElimina
  148. Tutto è puro per i puri: mi sembra una definizione contraddittoria, se mi posso permettere. E' puro non ciò che pensiamo noi sia puro, ma ciò che lo è oggettivamente, agli occhi di Dio. La masturbazione è ardua da definire pura perchè consiste in un atto puramente egoistico, volto alla ricerca di un piacere strettamente personale e quasi sempre collegato a istinti e pensieri impuri. La definizione stessa ci indica il grado di impurità che la masturbazione esprime: un cuore puro che si dedica a quest'atto, quasi sicuramente rischierà di perdere la sua purezza in quanto il peccato perverte ciò che di puro c'è in noi.
    Lei mi parla di riferimenti biblici: ne ho fatti di elenchi, ma stavolta non voglio fare un semplice copia e incolla perchè la Bibbia non va mai letta a periodi distanti tra loro. Le posso dire di leggere con attenzione il Vangelo e successivamente le lettere apostoliche, soprattutto di San Paolo e San Pietro che contengono molti riferimenti espliciti ai peccati che riguardano la carne. Ricorda questo: noi abbiamo dinanzi due padroni, uno è Dio e l'altro è satana. Se seguiamo Dio non possiamo seguire satana e se seguiamo satana non potremo seguire Dio perchè l'uno è l'antipodo dell'altro. Dio è purezza, bontà, amore e donazione; satana è malignità, ribellione, perversione, egoismo. Dove collochiamo l'atto masturbatorio? Di certo esso non esprime né amore né purezza né donazione; dunque esso lo collochiamo, essendo atto perverso ed egoistico, nella categoria di satana. Se dunque diciamo che la masturbazione è giusta, seguiamo il pensiero di satana e di conseguenza ci ribelliamo a Dio perchè non possiamo amare Dio e poi dire che peccare non è poi così male.
    Ecco la contraddizione: non tutto è puro per i puri, ma tutto è puro se esprime purezza e se non ci fa vergognare di noi stessi e soprattutto se non pone un'ombra sulla strada che stiamo percorrendo: il solo dubbio che quest'atto possa portarmi lontano da Dio è da solo sufficiente per dirmi che è meglio non rischiare perchè un giorno dovremo rendere conto al Tribunale di Cristo e cosa accadrebbe se poi scoprissimo che la masturbazione è un peccato grave?
    Ecco perchè ricordiamoci sempre che abbiamo dentro la voce che ci indica il bene e il male e quella voce è la Grazia che dall'alto ci guida per mantenerci lontani dal peccato e dalle tentazioni. A presto!

    RispondiElimina
  149. Caro Angel ormai sono ben 4 mesi che non mi masturbo e questo lo devo anche a te che mi hai fatto capire che la masturbazione è un peccato. Ultimamente però ho il bosogno di vedere film o cartoni porno senza masturbarmi. Secondo te è peccato?
    grazie in anticipo

    RispondiElimina
  150. Carissimo, sono contento per te. Riguardo il vedere la pornografia, certamente è un peccato grave, come ribadito anche dal Catechismo della Chiesa Cattolica. In più, attraverso questo, tu ricadresti facilmente nel peccato dell'autoerotismo perchè è inevitabile. Anche l'apostolo Paolo, se non erro, dice che la passione, una volta accesa, deve bruciare per forza e non si spegne prima che abbia consumato. La pornografia accende la passione e alla fine ti costringe al peccato. Ecco perchè pornografia e masturbazioni sono legati in maniera così inscindibile. Quindi se vuoi continuare sulla strada della purezza e della castità, tieniti lontano da ogni fonte di tentazioni e di concupiscenza. Un caro saluto e un abbraccio fraterno

    Angel

    RispondiElimina
  151. ho letto tante testimonianze e credo che Angel sia di grande aiuto a tutte quelle persone che sono dipendenti da questi orribili peccati che tanta gente giustifica solo perchè danno piacere al momento ma poi col passare del tempo questo piacere si trasforma in ossessione.Mi trovo qui perchè anche io purtroppo mi trovo in questa situazione e sto cercando in tutti i modi di smetterla soprattutto perchè sono una mamma di 2 bambini e mi sento terribilmente male e in colpa a guardare su internet dei video porno.Amo il Signore sopra ogni cosa e so di farGli del male ma non so se riuscirò a sconfiggere questa dipendenza iniziata solo per curiosità non per bisogno poichè la mia vita sessuale con mio marito non ha alcun problema ma nonostante questo la mia mente mi porta a guardare questi siti ma perchè Angel aiutami

    RispondiElimina
  152. Carissima, io conosco bene ciò di cui parli. Vedi, la pornografia è come un qualcosa che ci lega fortemente a satana; mentre l'eucaristia ci fa entrare in comunione con Cristo, la pornografia ci fa entrare in comunione con satana. Ed ecco che diventa difficile liberarsene non perché davvero si vuole vedere quelle immagini, ma perché la nostra mente ne è assuefatta e richiamata in ogni momento. Questa diviene così una dipendenza, come dici tu un ossessione, la quale ci imprigiona impedendoci di vivere liberamente la fede verso Cristo Gesù. Purtroppo non esiste una bacchetta magica per liberarci, ma abbiamo la preghiera, l'Eucaristia e soprattutto la fede; ed è proprio attraverso la fede che, prima o poi, otteniamo la liberazione, anche se ci vuole molto tempo. Devi cercare di mantenerti sempre occupata e lontana da fonti di tentazione che possano corrompere la tua mente; nel momento della prova, rivolgiti a Gesù e Maria e invoca i loro nomi, così come ci ha consigliato Sant'Alfonso Maria dé Liguori. Invocando i loro nomi nella prova, riusciremo a superare il momento topico e così avremo ottenuto una prima vittoria. Bisogna saper vivere senza l'ossessione di cadere, detestando il peccato, ma senza dargli un importanza cruciale nella nostra vita. Perché se ci fissiamo, allora cadiamo; ma se non ci fissiamo allora non cadiamo, ma dimentichiamo.
    Abbi fede e ricordati sempre la Confessione perché attraverso essa puoi riconciliarti con Dio. A presto!

    Angel

    RispondiElimina
  153. Dio perdonami sono un peccatore. Sono solo in questa stanza, vivo fuori per motivi di lavoro e la tentazione di consolarmi con porno e prostituzione c'è.
    Nessuno mi vuole, solo ragazze brutte e piene di problemi...allora la tentazione aumenta...Signore dammi forza, aiutami a capire la Tua Parola ed a ricevere forza e consolazione.
    Spirito di Dio soffia su di noi ed anche su Angel che tanto ci rasserena.
    Amen

    A.

    RispondiElimina
  154. Caro A., abbi fede perché nessun grido rimane inascoltato dal Signore se esso proviene sinceramente dal proprio cuore. Cerca di aprire il tuo cuore verso tutti, non guardare all'aspetto delle ragazze e se hanno problemi, proponiti invece per aiutarle a risolverli perché tu per primo sai cosa vuol dire avere problemi nella propria vita. Siamo infatti chiamati ad amare e soccorrere non solo chi ci piace o chi amiamo, ma anche e soprattutto chi non conosciamo o magari non ci piace (magari poi si scopre che quella persona ci piace perché solo attraverso una vera conoscenza reciproca possiamo capirlo). Un caro saluto e che Dio ti benedica

    Angel

    RispondiElimina
  155. Aspettavo puntualmente questa risposta........ma io non sono bravo come te......se tu ti comporti in questo modo scusami, o sei un santo o diventerai sacerdote.
    Io sono attratto dalle belle donne, se mi voglio sposare e se Dio vuole, devo fare l'amore, la ragazza bella può aiutarmi a farlo molto meglio e soprattutto a provare attrazione per lei, che credo in un rapporto conti nei giusdti termini.
    Credo che oggi l'immagine conti, non facciamo gli ipocriti.
    Se poi nella mia vita c'è scritto, accontentati di questa persona e vabbè...vivrò da frustrato, perchè non credo di essere così brutto...ma neanche da solo posso rimanere per tutta la vita.
    Dio ti benedica e qualunque risposta mi darai ti benedica comunque sempre.
    A.

    RispondiElimina
  156. L'amore, caro A., non è tutto nella bellezza: la bellezza è la prima cosa che attrae, ma se c'è solo attrazione fisica, allora il matrimonio non avrà una base solida. Tu ora pensi così perché ti senti frustrato, ma se provassi ad avvicinarti a quelle ragazze che magari fisicamente non ti attraggono, forse potresti trovare proprio ciò che stai cercando. Pensa questo: conosco una persona che da giovane era simile a te; usciva solo con ragazze bellissime e non pensava neanche lontanamente ad avvicinarsi a ragazze che non lo attraessero. Lo sai con chi è sposato questa persona che conosco? Proprio con una donna di cui non era attratto! Infatti, senza volerlo e senza sapere come si è innamorato di una ragazza che fisicamente non gli diceva nulla. Questo per dirti che l'amore non nasce dalla bellezza, o almeno non solo. L'amore è affinità, l'amore è conoscenza e affetto reciproco e tutto questo nasce solo stando accanto ad una persona, senza giudicarla dall'aspetto fisico.
    Io non sono più bravo di te perché anche io sono solo e a volte questo mi pesa: ma confido di trovare non una ragazza che soddisfi i miei occhi, ma una ragazza che mi comprenda, che condivida con me il cammino della vita e della fede. Penso che questo sia il vero tesoro per ogni persona.
    Purtroppo, chi entra in contatto con la pornografia perde di vista il vero valore della persona umana perché guarda le persone solo dal punto di vista fisico, quasi come oggetti: questo è ciò che siamo chiamati a combattere, cominciando ad allontanarci da quel mondo falso e perverso.
    Un caro saluto e confida sempre in Cristo!

    Angel

    RispondiElimina
  157. Ciao Angel,
    nessuno vuole dire il contrario di quello che hai scritto, ma detto onestamente...io la vedo difficile...comunque tutto può accadere...io credo che l'attrazione fisica abbia la sua importanza...poi è logico che non basta.
    Mi auguro che tu possa incontrare la ragazza giusta per te se questo è il tuo desiderio come lo è il mio.
    Dio ti benedica comunque sempre qualsiasi risposta darai.

    RispondiElimina
  158. Appunto, tutto può accadere perché le Vie del Signore sono infinite e a volte incomprensibili per noi uomini. Comunque abbi sempre fede e un giorno si vedranno i frutti. Dio benedica te e ti esaudisca presto!

    Angel

    RispondiElimina
  159. Io credo che la masturbazione non sia un peccato così grave( si deve analizzare di volta in volta la situazione). Ma bisogna stare ben attenti a non diventarne schiavi e , come per la droga, sono pochi coloro che possono poi farne uso senza dipenderne veramente.
    Io credo che fare l'amore con la persona che si ama, sia una delle cose più belle che ci possa essere se fatta veramente con amore. Perchè ho scelto di combattere la "tentazione" alla masturbazione? Non per paura di andare all'inferno( dubito che Dio così buono e misericordioso possa condannare alla dannazioen eterna per cotale causa)ma per essere veramente LIBERO. Nella nostra società molte solo le cose che cercano di avvingiarci con i loro tentacoli. Noi dobbiamo combattere ogni giorno per mantenere a libertà che Dio ci ha donato alla nascita.
    La squallidità della pornografia è evidente,credo non sia una cosa di cui discutere.

    Angel sono contento che ci siano persone che ricerchino la verità in Cristo, come te.
    Secondo me bisogna essere un po' più elastici con le Sacre Scritture, non perchè non contengano la Verità, ma perchè anche se ispirate da Dio sono state filtrate da UOMINI ,quindi hanno con se anche un retaggio storico da cui dobbiamo divincolarcii. Non molti anni fa dare un piccolo bacio in un luogo pubblico, o solo sfiorare una donna o, ancor peggio, entrare nella sua casa senza essere fidache nzati ufficialmente o sposati erano considerate azioni spregievoli. Ora , per fortuna, ci si sta liberando da questo "ritualismo" molto più pagano che cristiano. Spero di essere stato chiaro. Buon lavoro con il blog.

    Gio

    RispondiElimina
  160. Caro Gio, mi fa piacere leggere del tuo desiderio di libertà: già questo ci fa comprendere perché la masturbazione è un peccato grave, perché ci lega, ci rende schiavi e ci allontana da Dio. Certamente va presa con leggerezza per evitare che si trasformi in ossessione, ma smettere di fare un atto così intrinsecamente disordinato, sicuramente ci rende più forti spiritualmente e più vicini a Dio. Ricordiamo sempre come seguendo la carne si finisce verso la morte mentre seguendo lo spirito si giunge alla pienezza della vita!
    Riguardo quanto dici nel finale, non sono molto d'accordo: quanto accadeva tempo fa era bello perché l'amore raggiungeva una vera espressione di purezza e castità. Oggi, invece, l'amore si corrompe subito perché si fa tutto subito, senza aspettare la benedizione del Padre. Il matrimonio non è solo un vincolo giuridico e formale, ma è un vincolo sancito da Dio e solo con tale vincolo l'uomo e la donna possono dirsi realmente uniti: ecco perché la sessualità andrebbe sviluppata solo dopo il matrimonio perché così sarebbe la perfetta coronazione di un unione sana, pura e incorrotta. La Sacra Scrittura non è filtrata, ma è limpida in quanto mostra un senso univoco: se leggi le lettere apostoliche vedrai che sono la continuazione delle parole di Gesù. Abbi fede in questo perché Gesù non avrebbe permesso la manipolazione delle Sue parole sante. A presto!

    RispondiElimina
  161. Premetto che non sono fidanzato, ma ritengo che sia molto difficile mantenersi casti e puri durante un eventuale fidanzamento.
    C'è anche chi pensa che se ci innamora davvero si è in diritto di fare anche sesso, anzi alcuni dicono prima si prova il sesso e poi l'amore.
    Personalmente sono bombardato da messaggi di sesso, fai sesso con questa, addirittura in mancanza di una donna guardarsi un porno è masturbarsi o andare a prostitute non è tanto grave.
    Dio tanto ti perdona...che fà???
    Ora circondati da tutti questi messaggi è difficile pensarla contro questa mentalità.
    Ora Angel mi dirai che noi non siamo di questo mondo etc...ma tu credi sinceramente che essere puri e conservarsi puri per la propria donna valga la pena???
    Se lei, un giorno se la trovassi, come auguro anche a te, vorrebbe fare sesso che si fa, la si respinge???
    Io a volte non lo so...sono molto frustrato e confuso.
    Secondo me siamo troppo "bacchettoni" (come mi hanno a volte detto).
    Ti auguro ogni bene,
    anima errante.

    RispondiElimina
  162. Sai quante volte mi hanno detto le stesse cose? Io lo so che non è facile controllare le proprie pulsioni sessuali, ma bisogna capire perchè siamo chiamati a controllare queste pulsioni. Il tutto va ricercato nella voglia di vivere con Dio al centro del proprio universo: per far questo è indispensabile ricercare la purezza prima di ogni altra cosa. Solo un cuore puro e libero da prigionie, può riuscire davvero ad amare il Signore.
    Quando poi si è una coppia, bisogna cercare di parlare e di intraprendere insieme un cammino di vita che ponga l'accento sull'amore e sull'unione spirituale più che di quella materiale. So che è difficile soprattutto perché così c'è il rischio di allontanare una persona, ma se quella persona ti ama allora saprà aspettare; in caso contrario, significa che non è innamorata di te, ma del piacere che può trarre da te. Il sesso non può venire mai prima dell'amore perché è conseguenza dell'amore: il sesso unisce, il sesso è donazione reciproca e tutto fa pensare ad una profonda unione di due esseri: un unione dalla quale è destinata a scoccare la scintilla della vita! Porta pazienza dunque ed ogni cosa ti sarà chiara al momento giusto: l'importante è essere predisposti e non ascoltare i consigli di chi è lontano da Dio. Auguro ogni bene anche a te e che Dio ti assista.

    RispondiElimina
  163. Ho letto a sprazzi questa lunghissima discussione e alcune frasi di pseudoevangelici mi hanno lasciato basito.
    Premetto che sono felicemente sposato e grazie a Dio non abbiamo consumato prima del matrimonio nonostante gli 8 anni di fidanzamento.
    Alcune cose voglio consigliare a coloro che leggono questo blog:

    1) Non pensiamo che Dio ci abbia lasciato attraverso la bibbia una serie di regole che ci obblighino a non desiderare ciò che è lecito (la nostra compagna). Quindi masturbarsi diventa peccato quando il nostro pensiero va al di là di quello che potrebbe essere il rapporto naturale tra te e colei che ami.
    2) La pornografia quella è un cancro che va estirpato perchè propone delle situazioni ambigue che influenzano i nostri pensieri nella vita di tutti i giorni. Il diavolo sa bene come intromettersi in ogni situazione per portarci a compiere il suo scopo (farci peccare)

    Infine consiglio a tutti di pensare al sesso come la cosa più dolce e naturale che può esistere tra un uomo e una donna e vedrete che tante domande su ciò che è lecito e cio che non troveranno risposta (sempre alla luce di ciò che è scritto sulla bibbia)


    Firmato

    un vero evangelico

    RispondiElimina
  164. Caro evangelico, sono consigli giusti che hai dato (unita ad una bella testimonianza di matrimonio nato sulla purezza e castità), ma riguardo la masturbazione lasciami dire che si tratta pur sempre di un atto egoistico mentre Dio, attraverso la Bibbia, ci chiama all'amore e alla donazione. E questo pensiero è più volte ribadito da San Paolo, soprattutto nella lettera ai Tessalonicesi dove invita a rispettare il proprio corpo; per correttezza d'informazione posto l'intero riferimento: 2Voi conoscete infatti quali norme vi abbiamo dato da parte del Signore Gesù. 3Perché questa è la volontà di Dio, la vostra santificazione: che vi asteniate dalla impudicizia, 4che ciascuno sappia mantenere il proprio corpo con santità e rispetto, 5non come oggetto di passioni e libidine, come i pagani che non conoscono Dio; 6che nessuno offenda e inganni in questa materia il proprio fratello, perché il Signore è vindice di tutte queste cose, come già vi abbiamo detto e attestato. 7Dio non ci ha chiamati all'impurità, ma alla santificazione. 8Perciò chi disprezza queste norme non disprezza un uomo, ma Dio stesso, che vi dona il suo Santo Spirito.

    Un caro saluto

    Angel

    RispondiElimina
  165. Angel prega per me.
    Ti ringrazio.

    RispondiElimina
  166. Lo farò caro anonimo, e se puoi, prega anche tu per me.

    Angel

    RispondiElimina
  167. Dio vi benedica..io mi sento in colpa,perche sono un grande peccatore,e mi sento un ipocrita verso Dio,perche dopo aver commesso il peccato mi pento e dico di cercare di non farlo piu,ma poi ci ricado sempre..lo so che il nostro dio è un dio misericordioso,pero io ci ricado troppe volte,ho paura che possa allontanarsi definitivamente da me....la pornografia senza dubbio è peccato,con l'aiuto di dio voglio lasciarla..sinceramente la masturbazione ,anche se questa parola e pratica gia esisteva anticamente la bibbia non la menziona esplicitamente,non lo so se è peccato,io penso che tutto mi è lecito ma non tutto mi è conveniente,per quanto riguarda il fatto di farlo senza farsi vedere ,non vuol dire che è necessariamente peccato,perche anche se fai l'amore con tua moglie che è lecito,non lo fai certamente davanti a tutti,o il semplice andare in bagno,si tratta piu di pudore....cmq spero che pregherete per me ,perche voglio essere un figlio di Dio ,che nonostante peccatore,migliorare sempre e affidarmi a Dio....Dio vi benedica grandemente nel nome di Gesù

    RispondiElimina
  168. I tuoi buoni propositi sono sicuramente il giusto avvio per un percorso che comunque dura tutta la vita: quindi non ti abbattere nelle cadute, ma sìì forte, ricerca la grazia di Dio attraverso la Confessione e riceverai nuova linfa per combattere. Però ti do un suggerimento: non ti voglio dire perché la masturbazione è peccato (credimi, lo scoprirai tu stesso durante il percorso che hai deciso di intraprendere), ma ti voglio dire, visto che tu parli di convenienza, perché non ti conviene commettere quest'atto: se vuoi abbandonare la pornografia, devi smettere con la masturbazione perché quest'ultima ti porta inevitabilmente a ricercare, con gli occhi o con la mente, la pornografia. Per essere puri dobbiamo allontanare ogni fonte di impurità il che significa scacciare i pensieri impuri anche dalla mente. Può sembrare molto difficile, può sembrare di scalare una montagna, ma con la fede Gesù ci ha insegnato che si possono spostare le montagne! Abbi fede, affidati a Cristo nella preghiera (la cosa principale perché per vincere la carne ci vuole uno spirito forte che predomini) e confidati con il sacerdote che ti saprà guidare. Per quanto possibile, io sarò sempre disponibile ad aiutarti!

    Angel

    RispondiElimina
  169. grazie per la prontezza della risposta...che Dio possa benedirti,e possa donarti tutti i desideri del tuo cuore.pregherò per te,spero farai altrettanto tu per me,come dice la bibbia la preghiera del giusto puo fare grandi cose.la gloria a Dio e al nostro signore Gesu.Amen

    RispondiElimina
  170. Hai detto una cosa molto giusta, certamente pregherò per te! Ti auguro un buon e Santo Natale!!!

    Angel

    RispondiElimina
  171. IO mi masturbavo ora ho deciso di dire proprio basta perchè confido molto in Dio so che lui è il mio pastore anche se mi sento tentato in continuazione cosa faccio??? Mi chiedevo a me piace una ragazza ma Gesù ha detto che chi desidera una donna commette adulterio e mi sento in colpa cosa mi dite? è peccato? (ho 15 anni)

    RispondiElimina
  172. Carissimo, già il fatto che confidi molto in Dio è un ottimo punto di partenza: vedrai che sarà Lui a darti la forza per resistere ad ogni tentazione (credimi, tutti noi siamo tentati perché c'è una parte di noi che desidera il male e per questo esso ci seduce così tanto). Considerando la tua età sei già sulla strada giusta e cerca, anche se ti piace una ragazza come è normale che sia, di non avere pensieri impuri verso di lei, anche se non devi abbatterti quando capita. Il senso di colpa è un avvisaglia del peccato, ma Gesù è misericordioso e vede i nostri sforzi.
    Un caro saluto e che Dio ti dia la forza!

    Angel

    RispondiElimina
  173. Mi sono masturbato i nuovo non merito il perdono di Dio...mi faccio schifo non sono degno dell'amore di Dio...ora non esaudirà più le mie preghiere non sono più nelle sue grazie ho peccato troppe volte e sono sempre ricaduto a tutto c'è un limite........vi prego rispondete ho urgentemente bisogno di una risposta
    Ps:ho 16 anni

    RispondiElimina
  174. Caro anonimo, non porre limiti alla misericordia di Dio! Ricordati che Gesù è morto per noi, per redimerci dai nostri peccati perché eravamo e siamo peccatori: per cui non temere e continua la tua strada confidando sempre nella misericordia del Signore che penetra i nostri cuori.

    Angel

    RispondiElimina
  175. ma io ho paura....ho paura di pregare stasera.....cosa potrebbe dire Gesù...."guarda l'ha fatto di nuovo e forse lo rifarà"...cosa faccio ho paura

    RispondiElimina
  176. vi prego rispondete..

    RispondiElimina
  177. Caro anonimo abbi maggior fiducia e fede in Colui che è venuto per i malati e non per i sani: il tuo pentimento è già giunto al Signore che conosce bene i nostri cuori nell'intimità. Chiedi a Lui la grazia di rialzarti e di riprendere il cammino.

    Angel

    RispondiElimina
  178. http://dipendenzesessuali.forumfree.it/

    aiutiamoci

    RispondiElimina
  179. Grazie! davvero! Piano piano riuscirò a smettere di fare questi atti osceni... sono sicuro che con l'aiuto di Dio riuscirò a smetterla di essere un dipendente e di riprendere la via giusta...lo spero davvero tanto.

    RispondiElimina
  180. Sono sicuro che ciò avverrà perché prima o poi tutti noi veniamo liberati se lo vogliamo veramente. Un caro saluto!!

    Angel

    RispondiElimina
  181. Anche io ne sono dipendente mi masturbo spesso (con pornografia) e mi pento subito dopo con un grandissimo senso di colpa, però poi continuo a cadere in tentazione cosa posso fare?? Mi faccio veramente schifo.... Ho 14 anni.

    RispondiElimina
  182. Sei ancora giovane caro amico ed è normale che tu ti senta sempre tentato. Però da ora puoi cominciare il tuo percorso evitando le fonti di tentazione e quindi evitando soprattutto la pornografia perché è questa che più lega al peccato. Combatti la pornografia, evita le occasioni che ti portano a cadere e cerca di vivere la tua fede, ad esempio nella tua parrocchia (inserisciti nella realtà parrocchiale). Non dimenticarti la Confessione che più di tutto ti può dare la forza che vai cercando. Se hai bisogno io ci sono!

    Angel

    RispondiElimina
  183. Grazie della risposta e seguirò il tuo consiglio, già da qualche giorno che prego sempre affinchè dio mi aiuti a smettere; Spero che alla fine ci riuscirò. Grazie ancora

    RispondiElimina
  184. Di nulla, possa Dio ascoltare le tue preghiere e starti sempre vicino!

    Angel

    RispondiElimina
  185. grazie Angel di tutti i tuoi consigli, possa Dio benedirti con una moglie bella e brava come te.

    RispondiElimina
  186. Ma io rimango a bocca aperta davanti certe osservazioni! Qui c'è gente che ha 14 anni e si fa schifo perché pratica autoerotismo! Ma stiamo scherzando? Altri che rispondono dicendo che la masturbazione è contro la natura! Ma chi vi autorizza a proclamare tali giudizi? Ma come non vi vergognate? Ma lo sapete che il neonato inizia a praticare l'autoerotismo nella pancia della mamma? Dio ci ha creati di carne e non solo di spirito. Se il Signore avesse voluto saremmo stati di solo e puro spirito ma siamo fatti per procreare, per amarci con l'anima e con il corpo!! Se non ci fosse masturbazione non ci sarebbe istinto di procreare, se non ci fosse istinto a procreare non saremmo qui a scrivere e a leggere STUPIDAGINI!!! Persone che a 30 anni non sanno cosa sia la sessualità e pretendono di vivere una sessualità serena durante il matrimonio! Poi i matrimoni falliscono per una cascata di aspettative deluse! Rispetto la scelta di astenersi da rapporti fino al matrimonio ma non accetto che gente ipnotizzata e squilibrata tenti di far sentire colpevole un ragazzino che ha semplicemente e naturalmente un istinto! L'istinto sessuale è UMANO!!! Noi siamo UMANI!!! perché Dio ci ha creati UMANI!! Siete un popolo di chiacchieroni poco diversi da coloro che hanno condannato nostro Signore alla croce! VI PERMETTETE DI AFFERMARE CHE LA MASTURBAZIONE E' PEGGIO DELL'OMICIDIO!!! DITELO AD UNA MADRE A CUI UCCIDONO IL FIGLIO! CONVINCETELA CHE E' SEMPRE MEGLIO DI UN ASSASSINO CHE SI MASTURBA!!! CRETINI!!! Le vostre parole uccidono più di quanto uccida una spada!!! Uccidete il debole di animo facendogli credere che è peggio di un assassino! VERGOGNA!!! PENTITEVI VOI FALSI PROFETI!!! "ATTENTI A VOI SCRIBI E FARISEI IPOCRITI COME MAI CHE PERCORRETE LA TERRA E IL MARE PER FARE UN PROSELITO E OTTENUTOLO LO PREPARATE PER LA SCHIAVITU'!!!" DIO E' AMORE! LIMITATEVI A FARE QUESTO! AMATEVI! e se non avete testa per pensare allora non pensate e chiudete la bocca e ancora NON GIUDICATE!! E CONVERTITEVI SUL SERIO CHIACCHIERONI!!!

    RispondiElimina
  187. Condivido il tuo forte ragionamento, hai detto alcune cose giuste: difatti è vero che siamo fatti di carne e spirito, ma GEsù ci ha detto che chi avrebbe seguito la carne sarebbe andato incontro alla morte, ma chi avrebbe seguito lo spirito sarebbe andato incontro alla vita!! Non è un caso che chi decide di smettere lo fa perché vede i danni che la masturbazione porta a livello spirituale: il rapporto con Dio ne risente pesantemente e si fa fatica persino a pregare. Per comprendere questo bisogna però viverlo altrimenti tutto sembra solo una cosa senza senso.
    Questo non è tutto: sono gli apostoli che ci mettono in guardia dal peccato carnale affermando esplicitamente che è il peccato più grave perché è dentro l'uomo, non esterno ad esso: il corpo è tempio dello Spirito Santo e così lo si rende impuro.
    E'chiaro anche che un ragazzino ha un istinto forte che non riesce a controllare perchè è nell'età dello sviluppo, un'età dove non si può avere, se non in rari casi, la forza spirituale per comprendere e vivere in maniera sana la sessualità. Difatti, la Chiesa non condanna mai questo peccato con forza, ma invita i sacerdoti a comprendere caso per caso ed a giudicare la sensibilità e il livello emotivo del fedele. San Paolo, non è un caso, afferma che quando si è piccoli si ragiona da piccoli, ma quando si è grandi si ragiona da grandi!
    Riuscire a dominare il proprio corpo è un qualcosa di difficile, ma sicuramente in grado di dare una forza inaudita: per far questo c'è bisogno di uno spirito forte che si alimenta con la preghiera e con l'Eucaristia.
    E ricorda che non giudichiamo, ma invitiamo alla libertà, quella vera, quella che Gesù ha portato e non quella che questo mondo vuole e brama (la libertà di fare quello che si desidera, quindi la libertà di peccare senza avere il pensiero che possa essere sbagliato). Gesù guarda i nostri sforzi e non condanna le nostre cadute, ma è pronto sempre ad accoglierci ed a rialzarci.

    RispondiElimina
  188. Ciao,io sono un ragazzo e fino a un mese fà o anche 2 mesi forse,avevo il vizio di vedere film pornografici,ma non x mia iniziativa,ma per rabbia,rabbia verso la mia ragazza,e per la voglia di vendicarmi,ma non perche lei mi aveva tradito,ma perche lei prima di me!,ha avuto tanti ragazzi,e con la maggiorparte ci ha fatto sesso con qualcuno solo per piacere,io sono un credente,credo in dio e gesu e la madonna,e prego spesso,la sera prima di dormire e il mattino ogni tanto prima di alzarmi,cmq lo facevo per vendetta,poi ho capito,la mia ragazza mi ha chiesto di perdonarla per quello che aveva fatto,prima che noi ci mettessimo insieme,e ha ammesso le sue colpe,io la amo molto ogni tanto mi capita,di masturbarmi pensando a lei alla mia ragazza,non sò se questo e peccato,ma ho chiesto scusa e perdono al signore,io ho avuto una vita molto difficile,e un adolescenza brutta,la mia ragazza idem,e stata adottata,e forse ne e rimasta traumatizzata,ogni tanto mi viene il pensiero di guardare pornografia...ma resisto resisto con tutto me stesso,perchè io sono più forte del demonio,e me non mi piegherà più...perche io sono più forte di lui e di qualsiasi sua intenzione!!...io faccio l'amore con la mia ragazza,ma quando lo facciamo lo facciamo con amore nn solo per piacere personale ma con amore...siamo una coppia che vuole andare avanti e avere un futuro!!...vorrei una preghiera di rimessione dei peccati per me e la mia ragazza,io la amo molto...e stiamo pensando anche ad una famiglia...appena andremo a stare assieme,siamo molto determinati!!...io sono felice perche e una ragazza bellissima!!..e nn penso altro ke a lei!!...e molto bella ma e molto nervosa in questo periodo...vi prego di rivolgere la vostra attenzione a me!...e di pregare per me e per la mia ragazza,la amo molto...non voglio perderla...cmq ho avuto dipendenza da pornografia...e dalla masturbazione...ora con la forza che mi sento dentro!...e con la forza che mi ha dato la mia ragazza e il mio amore x lei!...mi Ha aiutato molto...moltissimo e la pornografia lo eliminata completamente dalla mia vita...e nonostante la tentazione resisto...satana me non riuscirà mai ppiu a piegarmi poco ma sicuro...grazie mille scusate x il mio sfogo

    RispondiElimina
  189. Carissimo, mi dispiace che tu e la tua ragazza abbiate dovuto trascorrere un'adolescenza che vi ha segnati così tanto. Quello che facevi era ingiusto perché non puoi vendicarti per gli errori che quella ragazza ha commesso prima di scoprire il tuo amore. Dio ci chiama al perdono e solo esso ci da la serenità che altrimenti non potremmo mai raggiungere. Fortunatamente te ne sei accorto in tempo ed ora l'amore vi sta guidando e unendo nonostante i problemi che avete dovuto affrontare. Cercate di recuperare una sana spiritualità, accostatevi al sacramento della riconciliazione e all'Eucaristia e vi sentirete sicuramente più belli dentro e ancora più uniti di prima e tutto il male che avete vissuto sarà sempre più lontano da voi. Vi auguro di poter costruire una famiglia radiosa e ricca d'amore e per questo il Signore possa guidarvi e benedirvi nella Sua Bontà. Ricorda che l'amore è l'arma con cui si sconfigge il male e il maligno. Un caro saluto ad entrambi!

    Angel

    RispondiElimina
  190. grazie mille grazie tante d'avvero,un augurone anche a te e speriamo,che la fortuna mi assista..sotto la luce di nostro signore Dio,grazie mille di cuore,io sconfiggerò le difficoltà della vita con amore e serenità...e resisterò alle tentazioni demoniache e malvagie del demonio,ti ringrazio di cuore veramente,mi serviva uno sfogo,una confessione chiamiamola...per che e questo che e grazie mille :) ora sono più tranquillo :)

    RispondiElimina
  191. Mi fa piacere, un caro saluto!

    Angel

    RispondiElimina
  192. Signore sono un malato di porno, anche dopo un anno e mezzo che non guardavo porno, ci ricasco perchè mi sento profondamente solo. Dio aiutami ti prego...ho bisogno del tuo aiuto...grazie per Angel e la sua fede costante Amen

    RispondiElimina
  193. Ma nel 2012 devo sentire ancora queste fesserie? Non conosco nessuna persona maschio o femmina che sia che non si è mai masturbato nella vita. E poi questi falsi profeti raccontano solo quello che gli conviene, è proprio vero che la chiesa e dio non c'entrano nulla. Gesu scaccio i mercanti dal tempio e dopo che mori sulla croce lo distrusse. Adesso arriva questo e ci viene a raccontare che farsi una sega è peccato. Io mi masturbo da quando avevo 8 anni, anche 2 volte al giorno. E mi fa tanto bene

    RispondiElimina
  194. Se non le vuoi sentire, allora non sentirle! Non bisogna mai ingigantire il peccato, ma non bisogna nemmeno lasciarlo crescere silenziosamente. La masturbazione è sì un qualcosa di sbagliato, di disordinato, ma va visto nell'ottica della persona e della sua emotività. Quello che più combattiamo è la dipendenza che si crea e che si lega con la fruizione di materiale pornografico: tutto ciò crea problemi che vanno ben oltre la sfera del peccato e che colpiscono invece la persona nel suo spirito e nella sua capacità sociale.
    Per il resto, ciò che ho scritto negli ultimi commenti è più che esaustivo, soprattutto in relazione alla sfera della libertà di coscienza.

    Angel

    RispondiElimina
  195. ragionando così ogni rapporto sessuale NON MIRATO alla procreazione sarebbe un atto impuro,anche se coniugale,perchè mirato a soddisfare i piaceri della carne.
    teniamo in conto che masturbarsi,di tanto in tanto,o meglio fare del sesso,placa i bollori che tutti hanno.
    se tutti dovessimo vivere una vita di castità,allora l'umanità si estinguerebbe nel giro di poche centinaia di anni.
    per il fatto di prostituzione etc. ricordiamoci che l'antico testamento è pieno zeppo di figure simili (prostitute,adultere etc vedi tamar) e ricordiamoci anche che sono peccati che Cristo stesso perdona,e non condanna senza scampo.
    Se la masturbazione serve come cura,come prevenzione,come ricerca in campo medico, allora non è peccato.
    se la masturbazione serve a non compiere stupri o violenze,allora non è di certo peccato.
    se per stare bene con se stessi si ha bisogno di masturbarsi più volte in una settimana,bè non sta a noi giudicare. perchè è vero che il corpo è il tempio di Dio,ma è vero pure che ognuno ha il suo corpo. c'è chi è bello,chi è brutto,chi ha il naso storto,i denti storti etc..quindi non possiamo dire che tutti i templi sono uguali. l'importante è rispettare il proprio corpo,e se chi fa uso costante o sporadico di masturbazione sta bene con se stesso allora è libero di farlo senza andare in paranoia per la dannazione eterna.
    Se invece non sta bene con se stesso ma ne è soggiogato dovrebbe chiedere un aiuto esterno.
    alla fine sappiamo solo che tutto è relativo.
    la risposta alla maggior parte delle domande assolutiste come "masturbarsi è peccato?" è quasi sempre "DIPENDE"

    RispondiElimina
  196. il problema mio è che sono rifiutato dalle donne o un rapporto non va mai come dovrebbe, anzi non comincia neppure ed allora ricorro alla masturbazione con visione di porno per consolarmi. Ho oltre 30 anni e non vedo una via d'uscita da questo problema se non l'essere amato e accettato per come sono. Forse solo così guarirò. Adesso non ditemi che mi deve bastare essere amato da Dio...io ho il desiderio di essere amato anche da una donna, ma non ci riesco

    RispondiElimina
  197. La risponda dipende la da anche il Catechismo della Chiesa Cattolica che ho già citato più volte: infatti, la masturbazione è un comportamento disordinato, non propriamente edificante, ma dipende molto dalla condizione psicologica di chi la pratica. Inoltre, riguardo il corpo, quello che dici è fuori luogo perché il corpo è tempio dello Spirito Santo non esteriormente. Noi siamo abituato a guardare sempre l'apparenza e l'esteriorità, ma è la sostanza che va guardata ed è proprio quella che vede Dio.
    Sul resto, ripeto quanto detto nel post precedente: Quello che più combattiamo è la dipendenza che si crea e che si lega con la fruizione di materiale pornografico: tutto ciò crea problemi che vanno ben oltre la sfera del peccato e che colpiscono invece la persona nel suo spirito e nella sua capacità sociale.

    Riguardo all'ultimo commento, comprendo bene la tua situazione e ti dico di affidarti il più possibile a Dio perché dal Suo amore si può ottenere più consolazione che dal porno che rappresenta solo una rappresentazione meccanica di un qualcosa che invece è legato alla sfera sentimentale: il sesso, infatti, è unione spirituale, prima ancora che fisica!
    Ti auguro di trovare presto la donna della tua vita e di trovare così la serenità nel tuo animo.

    Angel

    RispondiElimina
  198. Non è facile ma ci proverò...vivo già da solo lontano da casa in un ambiente prepotente ed arrogante...poi se si aggiungono anche questi problemi con le donne c'è da impazzire...ti ringrazio comunque dell'incoraggiamento se puoi e se vuoi prega per me. Grazie

    RispondiElimina