lunedì 9 novembre 2009

Don Abel da Affari Tuoi

Oggi voglio parlare di un uomo che ieri sera è stato concorrente della trasmissione ormai famosa, di RaiUno, Affari Tuoi.

Quest'uomo è un pò diverso dal solito concorrente di Affari Tuoi che va in cerca di soldi per arricchirsi o per pagare i debiti o per sposarsi. Quest'uomo è un prete , proveniente dall'Africa e quindi di colore, conosciuto come Don Abel. Don Abel ha una storia particolare e interessante: innanzitutto il motivo della sua partecipazione è legata alla ricostruzione di una Chiesa. Infatti, Don Abel, è prete di una Chiesa in un piccolo paese di nome Sorbo, nel territorio abruzzese. Tutti noi sappiamo che mesi or sono un devastante terremoto ha distrutto buona parte dell'Abruzzo e non ha nemmeno graziato la Chiesa, nonché l'abitazione di Don Abel. Quindi ecco spiegato il motivo della sua partecipazione. MA non è tutta qui la storia di Don Abel. 

Molti atei o agnostici che passano di qui, mi dicono sempre che noi siamo cristiani perchè indottrinati nella nostra giovane età. Ovvio io reputo che non è così perchè molti di noi, prima erano addirittura atei e che solo in un secondo momento, hanno trovato la luce della fede. Comunque, a riprova del fatto che non vi è indottrinamento alla base della fede cristiana, ecco la storia di Don Abel. Egli ha raccontato di come è cresciuto nella religione tradizionale dei suoi antenati africani. Nulla a che vedere con Gesù Cristo. Poi, un giorno, egli arrivò in Italia e incontrò una suora la quale l'aveva scambiato per un seminarista. Don Abel allora non era diretto al seminario, ma poi  cominciò a sentire quell'amore che solo Gesù Cristo può donare. E cominciò anche a non dormire più la notte, a causa del pensiero che questa nuova fede gli procurava. Pur non conoscendolo, Don Abel incontra Gesù e decide di andare anche contro la sua natura, la sua famiglia e il suo culto che non tollerava l'adorazione di altri dei. Don Abel, nonostante tutto ciò che ha passato nella sua vita, vede una luce di speranza e sente che vi è qualcosa di più grande e decide di non procurarsi tesori e ricchezza qui in terra, ma di procurarsi un tesoro più grande nel Cielo. Ecco, miei cari amici atei, la Potenza di Gesù Cristo che chiama a sé anche uomini che non lo conoscono. 

Ma c'è un'altra cosa che mi ha colpito profondamente: per la prima volta, a detta del conduttore, ieri sera tutti gli altri concorrenti presenti, che avevano avuto l'occasione di frequentare Don Abel, piangevano. E alla vista di quelle lacrime, mi sono commosso anche io: uomini diversi, donne diverse, che piangevano nel vedere il loro amico perdere la possibilità di guadagnare soldi e all'idea che quella sera, probabilmente, sarebbe stata l'ultima sera con lui. E' questo è incredibile: Don Abel ha portato alla commozione anche uomini non credenti e apparentemente duri di cuore. Ha sciolto i cuori di chi gli stava intorno, infondendo gioia e sorriso. E difatti, nonostante perdeva ad ogni colpo, sempre più soldi, egli non smetteva di ridere e sorridere, con una gioia ed una luce mai viste. Vi dico che mai in vita mia ho visto una luce così forte negli occhi di un prete. E mi colpiva al cuore perchè mi sono reso conto di chi è un vero discepolo di Cristo: egli non ha nulla, nemmeno una casa perchè distrutta, ma ride e sorride ed è felice come nessuno di noi lo è realmente perchè lui ha trovato quella luce che noi cerchiamo di trovare e mantenere. Gesù disse che noi avremmo dovuto essere la luce di questo mondo e ieri, vedendo Don Abel, mi sono accorto di come deve essere quella luce. Un uomo, di colore, è riuscito ad unire tutti, credenti e non, bianchi e neri di pelle, in un sorriso, in una gioia e in una commozione incredibile fino alla gioia vera e partecipata quando si è scoperto che almeno 20.000 € era riuscito a portarseli a casa. 

Insomma spero che non vi siate persi l'occasione perchè è stata davvero incredibile come esperienza, soprattutto nel vedere una persona riuscire ad unire nell'amore così tante persone. E soprattutto va sottolineato di come Don Abel, nonostante abbia vissuto una vita molto difficile, ha ringraziato Dio di cuore. Insomma penso che avrete capito di cosa io stia parlando e spero anche un giorno di passare da Sorbo e di conoscere di persona, una persona che sembra davvero così genuina e ricca dell'amore di Cristo. Qui in basso io vi posto un breve video per farvi vedere almeno di chi sto parlando, sperando un giorno di trovare il video intero della puntata di ieri sera. Io vi saluto e vi abbraccio tutti. 

11 commenti:

  1. Angel , quello che dici l'abbiamo provato in tanti e un po' invidio Don Abel , perche' vorrei ritrovare anch'io quella luce (che avevo ) come Don Abel

    RispondiElimina
  2. Nulla è impossibile a Dio. Se tu vuoi davvero ritrovare quella luce , devi andare da Lui perchè Lui solo può darti quella luce nello sguardo. Mentirei se dicessi che io ho quella luce perchè ancora mi manca. E penso che l'unico modo sia quello di porre Gesù al centro della propria vita, non solo in senso figurativo, ma in senso reale, così come ha fatto Don Abel. E dalla materialità della vita che ci dobbiamo distaccare!

    RispondiElimina
  3. Sono rimasto veramente colpito ed emozionato da Don Abel per la sua simpatia e per la sua luce...mi auguro di poterlo rivedere presto in televisione!

    RispondiElimina
  4. E quello che mi auguro anche io!

    RispondiElimina
  5. Purtroppo mi sono perso la puntata con Don Abel. Spero e prego il Signore che lo aiuti nel cammino del sacerdozio, ma anche nel costruire la Chiesa e ad aiutare tanti poveri.

    Un caro saluto e a presto!

    Sia lodato Gesù Cristo!

    RispondiElimina
  6. Purtroppo dalle 20.000 vinte ne vanno tolte il 40% da contratto della trasmissione...alla fine è come se ne avesse vinto 12.000.
    Bella puntata credo abbia fatto emozionare tutti.

    un abbraccio

    Massimo

    RispondiElimina
  7. Se fossi loro, non glieli toglierei i soldi perchè è come se facessero beneficenza. Don Abel li merita sicuramente. A quanto vedo, si, ha fatto davvero emozionare tutti. Un abbraccio a te

    RispondiElimina
  8. Si riesce a trovare la registrazione di quella puntata?

    RispondiElimina
  9. No Johnny, purtroppo non c'è traccia. Un saluto

    RispondiElimina
  10. Sullo schermo è passato un sorriso indimenticabile,veramente coinvolgente ,spero che abbia dato ad altri quello che ha dato a me,la conferma che la sua fede profonda serve da esempio di profonda serenità.

    RispondiElimina
  11. A me ha dato quest'effetto, e penso anche a molti altri: bastava vedere gli altri concorrenti... Un saluto

    RispondiElimina